Cisl: in aumento i permessi di maternità e di paternità dei lavoratori etnei

La Cisl di Catania e il Coordinamento Donne Cisl hanno reso noti i numeri dei permessi di maternità e paternità per i lavoratori del settore privato: erano stati 9002 nel 2001, sono 8879 solo nel primo semestre del 2012

La Cisl di Catania e il Coordinamento Donne Cisl hanno reso noti i numeri dei permessi di maternità e paternità per i lavoratori del settore privato: erano stati 9002 nel 2001, sono 8879 solo nel primo semestre del 2012. Il dato dell'Inps dice che c'è una maggiore consapevolezza tra i lavoratori ma che c'è ancora molto da fare in sede contrattuale per conciliare i tempi di lavoro con quelli della famiglia.

A Catania, solo una donna su tre lavora. Il tasso di occupazione femminile è del 27,9%, mentre in Italia è del 46,5%. Le donne catanesi in cerca di occupazione sono 17mila (su una "forza lavoro di 121mila), cioè solo il 14%. Il tasso di inattività è del 67,5%, mentre in Italia è del 48,5%.

Durante l' incontro tenutosi presso l'Aula magna del Dipartimento di Analisi dei processi politici, sociali e istituzionali (DAPPSI) di Catania, è stato messo in evidenza come oggi molte donne con contratto a tempo determinato con la maternità rischiano di perdere il posto di lavoro, mentre nel settore pubblico rischiano di vedersi bloccata la carriera. Forte è stata la richiesta di maggiori servizi per la famiglia, nello specifico per conciliare lavoro e famiglia da parte del pubblico e del privato, valorizzare la contrattazione in azienda per migliorare le condizioni contrattuali ed economiche per lavoratori e lavoratrici.

Hanno partecipato Liliana Ocmin, segretaria confederale Cisl nazionale, Alfio Giulio, segretario generale Cisl Catania, Giuseppe Vecchio direttore del DAPPSI, Daniela De Luca, segretario generale Cisl Sicilia.

"Migliori servizi pubblici e adeguate norme contrattuali - ha dichiarato Alfio Giulio, nella sua introduzione - possono opporsi allo scoraggiamento che frena la ricerca di occupazione in molte donne, su cui grava il maggior peso delle cure familiari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento