Polizia municipale, arriva la svolta tecnologica da 600 mila euro

Entro il 2012 la Polizia Municipale di Catania avrà un sistema di controllo che gli permetterà di gestire al meglio le pattuglie in strada

Dopo l’impianto di videosorveglianza che trasformerà Catania in un Grande Fratello, arriva la centrale operativa hi-tech.

Entro la fine del 2012 il comando della Polizia Municipale potrà gestire i suoi uomini da un monitor e inviare la pattuglia più vicina sul posto in cui è richiesto un intervento.

Tempi più brevi e maggiore efficienza che saranno possibili grazie alla nuova centrale operativa integrata, che attraverso la tecnologia avanzata del sistema “Tetra” – uno standard di comunicazione a onde radio per uso professionale , con sistemi veicolari e portatili, usato principalmente dalle forze di pubblica sicurezza, dai militari e dai servizi di emergenza – permetterà di localizzare su quattro grandi schermi da 60 pollici la cartografia della città con la esatta collocazione di ogni pattuglia.

Un progetto da 600 mila euro per mandare in pensione l’obsoleta centrale operativa che utilizza mezzi di comunicazione meno immediati. I finanziamenti per questo nuovo progetto di sicurezza provengono dalle contravvenzioni elevate nel 2010, che, così come prevede la normativa vanno reinvestite nell’adeguamento di strade e segnaletica o in mezzi e tecnologie indispensabili per i servizi della Polizia Municipale

Il Comune ha avviato le procedure preliminari al vero e proprio bando di gara, che prevede alla fine di marzo le scadenze cruciali relative al termine per la scadenza delle offerte e alla successiva aggiudicazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento