rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Agricoltura, Pogliese lancia un nuovo allarme: "L'Ue contro i pomodori siciliani"

Salvo Pogliese ha presentato un'interrogazione alla Commissione Europea in cui sostiene che sia in corso "un vero attaccato da parte di Bruxelles contro l'agricoltura siciliana

Dopo l’olio d’oliva ora tocca ai pomodori. Salvo Pogliese, europarlamentare catanese, ha presentato un’interrogazione alla Commissione Europea in cui sostiene che sia in corso “un vero attaccato da parte di Bruxelles contro l’agricoltura siciliana, che sta arrecando ingenti danni ai produttori. Dopo l’olio tunisino ora dobbiamo assistere ad un’aggressione commerciale al nostro pomodoro causata dal nefasto accordo UE-Marocco”.

“L'accordo commerciale tra Unione e Marocco – spiega l’europarlamentare - ha causato ingenti danni ai coltivatori europei, in particolare ai produttori di pomodori della Sicilia e della Puglia. Le più importanti associazioni di categoria italiane hanno più volte denunciato che nel paese nordafricano sono numerosi i casi di pratiche di dumping sociale, dovuti al basso costo della manodopera. Le stesse associazioni hanno altresì denunciato l'utilizzo, in Marocco, di pesticidi vietati nell'Ue. Infine, con l'aumento delle importazioni, è cresciuto il rischio di frodi dovute alla pratica della vendita del pomodoro marocchino etichettato come se fosse italiano”.

“Ho chiesto alla Commissione Europea – conclude Pogliese - di attivare le clausole di salvaguardia previste dall'accordo commerciale Ue-Marocco a tutela dell’agricoltura europea, anche perché sono già state ampiamente superate quote d’importazione di prodotti agricoli marocchini fissate dall’accordo stesso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura, Pogliese lancia un nuovo allarme: "L'Ue contro i pomodori siciliani"

CataniaToday è in caricamento