San Giovanni La Punta: dati incremento differenziata, controlli e multe ai trasgressori

L’impegno del Comune di San Giovanni La Punta, nel completamento su tutto il territorio del servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, ha prodotto i dovuti e significativi effetti sotto il profilo economico con la notevole riduzione , di circa il 50% della somma versata dall’Ente puntese per il costo relativo al conferimento in discarica dei rifiuti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

L’impegno del Comune di San Giovanni La Punta, nel completamento su tutto il territorio del servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, ha prodotto i dovuti e significativi effetti sotto il profilo economico con la notevole riduzione , di circa il 50% della somma versata dall’Ente puntese per il costo relativo al conferimento in discarica dei rifiuti.

Facendo il confronto con la fattura pagata dal Comune nel mese di maggio del 2011 per un importo di euro 104.939,44 e quella dello stesso mese del 2012 di 48.975,97, salta evidente il risparmio prodotto per un totale di quasi 60 mila euro.

Serve però fare ancora di più e meglio.

In tal senso l’Amministrazione puntese, guidata dal Sindaco dott. Andrea Messina, in collaborazione con il Comando di Polizia Municipale, diretto dal commissario Roberto Cona, ha incrementato e messo in atto i controlli sia a carattere preventivo che repressivo con l’ausilio del personale delle associazioni di volontariato Misericordia di San Giovanni La Punta e di Polizia Europea che giornalmente stazionano nei punti più critici.

La Polizia Municipale inoltre si è impegnata in continui servizi di appostamento e di ispezione dei siti, permettendo così l’individuazione degli autori di violazioni ai quali sono stati contestati i relativi verbali.

E’ in corso anche l’istallazione delle telecamere amovibili da parte della Multiservizi in grado di registrare i trasgressori.

Va ricordato anche che le multe per il conferimento non conforme ai dettami dell’ordinanza sindacale comportano una sanzione dai 38 ai 600 euro, oltre ai casi di violazione penale nell’ipotesi di scarico di rifiuti che recano pregiudizio all’ambiente.

Più differenziata per ridurre i costi di conferimento- a parlare l’assessore all’Ecologia, Giovanni Russo- tutto ciò nell’interesse dei cittadini che si attengono alle regole oltre ad un riscontro in merito ad igiene e decoro ambientale di tutto il territorio”.

Invitiamo ed esortiamo la cittadinanza a rispettare i giorni di conferimento- a parlare il Sindaco dott. Andrea Messina- perché se il paese a volte appare sporco ciò è dovuto alla resistenza di alcuni cittadini a non voler effettuare la raccolta differenziata non rispettando il calendario e la tipologia di rifiuti da mettere davanti la porta. Purtroppo non si può tornare indietro e quindi tutti dovranno abituarsi a questo nuovo sistema, che è già un obbligo su tutto il territorio italiano”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento