"Tree School", corsi di formazione gratuiti per professionisti digitali

Mille giovani siciliani e del Mezzogiorno verranno formati gratuitamente e avranno accesso ad altrettante opportunità di lavoro nei prossimi tre anni

Mille giovani siciliani e del Mezzogiorno verranno formati gratuitamente e avranno accesso ad altrettante opportunità di lavoro nei prossimi tre anni. E' l'obiettivo dei primi corsi - partenza il 3 giugno - della Tree school, un polo di formazione innovativa con sede a Catania e attività online sulle competenze maggiormente ricercate nel mercato del lavoro, ovvero quelle legate al digitale e alle nuove tecnologie. Partner strategici dell'iniziativa Experis, brand di ManpowerGroup, leader in 50 paesi nella ricerca e selezione del personale, Sviluppo di Career & Skills, Consulenza e Project Solutions, e UniCredit attraverso il suo programma di Social Impact Banking. Il valore complessivo dell'investimento è di 3,1 milioni di euro. Il progetto, spiegano i promotori, "è focalizzato sulla formazione per un settore in cui i posti di lavoro ci sono e, anzi, il mismatch tra domanda e offerta è ormai conclamato. Il rapporto Unioncamere Excelsior sulle previsioni dei fabbisogni occupazionali 2019-2023 stima infatti che imprese e pa ricercheranno in Italia tra 270mila e 300mila lavoratori con specifiche competenze matematiche e informatiche, digitali o connesse all'ambito Industria 4.0". Experis sostiene il progetto dedicato alla formazione digitale e alle nuove tecnologie, facilitando l'incontro fra la domanda e l'offerta di lavoro grazie ad un consolidato network di aziende partner, con cui collabora fianco a fianco nella ricerca dei talenti e nella realizzazione di progetti in ambito informatico e ingegneristico.

"I corsi che realizziamo insieme a tree school - spiega Ivan Fadini, business innovation director di ManpowerGroup - offrono un'occasione unica a migliaia di giovani che vogliono accrescere le loro competenze e affacciarsi al mondo del lavoro con un'ottima preparazione. L'aspetto di formazione a distanza, soprattutto nelle fasi iniziali dei corsi, accelererà l'apprendimento di materie in ambito IT e digital e permetterà ai candidati di vivere un'esperienza ancora più stimolante e completa grazie anche ai differenti aspetti di innovazione e tecnologia che Experis e tree porteranno nella didattica". Il programma Social Impact Banking di UniCredit, lanciato in Italia a dicembre 2017 e successivamente esteso in altri 10 Paesi europei in cui la banca è presente, ha già consentito 61 finanziamenti di impatto in Italia, pari a 69 milioni di euro. In Sicilia sono stati già concessi 9 finanziamenti di impatto, pari a 2,8 milioni di euro. "Siamo fortemente impegnati - dichiara Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di UniCredit - a sostenere le nostre comunità e le imprese promettenti e capaci di avere un più ampio impatto sociale positivo. La formazione specialistica rivestirà un ruolo sempre più centrale per le imprese che sono impegnate a ripartire e che, in molti casi, dovranno adattarsi ai cambiamenti, attrezzandosi già da ora ad affrontare un mondo completamente nuovo". I primi due corsi online, di durata di 240 ore, dal lunedì al sabato in modalità part time, ognuno aperto a 30 persone, partiranno a inizio giugno 2020 e formeranno sviluppatori front-end e Data Scientist. I prossimi corsi partiranno a ottobre e formeranno sviluppatori back-end, sviluppatori di app mobile ed esperti di cyber security.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento