rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Economia

Un minibound da 8 milioni di euro, emesso da Pistacchio Srl per creare nuovi posti di lavori e piani di sviluppo

Sostenere lo sviluppo commerciale e industriale dell’azienda e creare nuove opportunità professionali: Pistacchio S.p.A. emette un Minibond da 8 milioni di euro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday iani di sviluppo, operazioni di investimento straordinarie o di refinancing. È questo l’obiettivo con cui Pistacchio S.p.A. (RedFish LTC) specializzata nella produzione di semilavorati di pistacchio, ha emesso Minibond da 8 milioni di euro per la campagna 2022. Lo ha sottoscritto Amundi SGR S.p.A. per conto del fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR. Il prestito obbligazionario ha una durata di 6 anni, rimborso Bullet. Si tratta di un innovativo strumento di finanziamento per le aziende non quotate in Borsa, per poter reperire fondi dagli investitori fornendo in cambio titoli di credito in favore di chi desidera credere nel loro progetto. RedFish LongTerm Capital (Holding di Partecipazione Industriale), lo ha fatto, supportando la storica Società Pistacchio in qualità di financial advisor. Pistacchio S.p.A., fondata nel 2016, è una società̀ specializzata nel settore della produzione di semilavorati di pistacchio, ed è attiva nel settore della selezione, produzione e trasformazione di frutta secca. L’azienda dispone di tre stabilimenti produttivi: quello storico nel distretto di Bronte, uno nato nel 2012 a Castiglione di Sicilia e il Nuovo stabilimento di Belpasso. Ma non solo, Pistacchio guarda al mercato estero, diffondendo l’importanza dei prodotti made in Sicily, controllando la società turca Just Pistachio Ltd, che opera nella selezione delle materie prime internazionali garantendo un’altissima qualità del prodotto d’origine sin dalla fonte di produzione. Nel 2021 (8 mesi) ha conseguito un Valore della Produzione di 13,4 milioni e un ebitda di 1,8 milioni e un margine ebitda del 13,1%. “Grazie alla iniezione di finanza a lungo periodo – dichiara Domenico Sciortino, amministratore delegato di Pistacchio - l’azienda ha ora la capacità per accelerare il proprio business e rafforzarsi nella campagna di acquisti di Pistacchio di questo autunno 2022. L’obiettivo di ampliare gli strumenti finanziari è il primo passo per sostenere una crescita dettata da un mercato in forte espansione.” La partecipazione di Pistacchio S.p.A. attualmente è nelle mani per il 20% da RedFish LongTerm Capital S.p.A., Holding di Investimento Industriale con orizzonte di lungo periodo fondata nel 2020 dai Soci fondatori Paolo Pescetto e Andrea Rossotti, la famiglia Marullo e Castello di Perno S.r.l.. La società ha appena emesso il suo terzo minibond, dopo quello senior secured da 750 mila euro del dicembre 2019 e quello senior secured da 3,0 milioni di Euro con Anthilia. L’emissione del suo terzo prestito obbligazionario è indirizzata a sostenere lo sviluppo commerciale e industriale dell’azienda, con l’obiettivo di aumentare la quota di mercato, anche grazie ad una maggior penetrazione nei mercati esteri, per posizionarsi quindi tra le società̀ di riferimento nel settore.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un minibound da 8 milioni di euro, emesso da Pistacchio Srl per creare nuovi posti di lavori e piani di sviluppo

CataniaToday è in caricamento