menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visure camerali gratuite per i giornalisti siciliani, intesa Odg-Camera di commercio su iniziativa dell'Unci

Visure camerali gratuite per i giornalisti siciliani. Su input del gruppo cronisti siciliani dell'Unci, l'Ordine dei giornalisti ha attivato una convenzione con la Camera di commercio di Palermo ed Enna per consultare, interrogare ed estrarre visure camerali dalla banca dati del Registro delle imprese nazionale

Visure camerali gratuite per i giornalisti siciliani. Su input del gruppo cronisti siciliani dell'Unci, l'Ordine dei giornalisti ha attivato una convenzione con la Camera di commercio di Palermo ed Enna per consultare, interrogare ed estrarre visure camerali dalla banca dati del Registro delle imprese nazionale. La Camera di commercio, in qualità di titolare dei dati contenuti nel Registro delle imprese, ha messo a disposizione dei giornalisti siciliani il sistema Ri.Visual, che si affianca alla tradizionale consultazione in formato testuale e offre la possibilità di reperire all'interno del database le informazioni sulle relazioni e le connessioni esistenti tra persone, società e territori con modalità grafico-visuale e per immagini.

Per potere accedere al sistema, all'Ordine dei giornalisti è stata assegnata una user id e una password. Il servizio è disciplinato da un regolamento interno messo a punto dagli uffici dell'Ordine, che consente l'accesso agli iscritti anche da remoto, in modo tale da facilitare il lavoro dei cronisti sparsi in tutte le zone della Sicilia. In base a questo regolamento, i giornalisti devono inoltrare istanza tramite pec all'indirizzo segreteria@odgsiciliapec.it in orari d'ufficio: dal lunedì al giovedì, dalle 8,30 alle 13.

Al massimo entro due ore, è prevista la risposta degli uffici dell'Ordine dei giornalisti. L'accesso gratuito al sistema Ri.visual sarà regolato con un'unica username; mentre di volta in volta verrà generata una nuova password, che dopo 24 ore sarà disabilitata. Non appena conclusa la ricerca, i giornalisti dovranno darne comunicazione obbligatoria agli uffici sempre tramite mail. In tutti i casi, la password assegnata dopo 24 ore verrà disabilitata. L'accesso al sistema Ri.visual è possibile anche di presenza presso gli uffici dell'Ordine dei giornalisti, a Palermo, in via Bernini 52-54. La convenzione per poter estrarre da Ri.visual le visure camerali è stata firmata dal presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Giulio Francese, e dal vicepresidente vicario della Camera di commercio di Palermo ed Enna, Nunzio Reina, delegato dal presidente della Camera Alessandro Albanese e dal direttore Guido Barcellona. L'intesa tra i due enti - promossa dall'Unci Sicilia (gruppo di specializzazione del sindacato dei giornalisti) - ha l'obiettivo di garantire la massima trasparenza delle informazioni in ambito economico e di facilitare la ricerca e la verifica delle notizie.

"Siamo molto soddisfatti per aver chiuso con la Camera di commercio questo accordo sollecitato dall'Unci. L'Ordine dei giornalisti - dice il presidente Giulio Francese - si è fatto carico dei costi del servizio, per mettere a disposizione di tutti gli iscritti, gratuitamente, uno strumento importante per lavorare al meglio, facendo i dovuti approfondimenti. L'accesso alle visure camerali è un tassello in più per stimolare il giornalismo d'inchiesta". Secondo il direttivo del gruppo siciliano dell'Unci, si tratta di "un passo avanti importante in direzione del completo esercizio del diritto dovere di cronaca e della trasparenza della pubblica amministrazione: da oggi, con l'accesso gratuito alle visure camerali, per tutti gli iscritti all'albo professionale c'è uno strumento in più per informare i lettori. Attraverso il sistema Ri.Visual, i cronisti potranno reperire in modo totalmente gratuito all'interno del database camerale le informazioni necessarie alla stesura di servizi e inchieste". Si dice soddisfatto "dell'ottimo risultato raggiunto" il vicepresidente vicario della Camera di commercio di Palermo ed Enna, Nunzio Reina, che sottolinea "l'importante collaborazione con l'Ordine dei giornalisti di Sicilia grazie alla quale i cronisti potranno avere in tempo reale i dati che riguardano tutte le imprese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento