Wind Jet: il ministro Passera pensa ad un commissario straordinario

La Wind Jet ha chiesto la sospensione in via cautelativa della licenza di volo e sta lavorando a ridisegnare l'azienda attraverso la creazione di una newco in cui inglobare le attività da cedere ai possibili nuovi acquirenti

Dopo il “fallimento” a Roma tra i vertici di Alitalia e Wind Jet, il Ministro Passera sta valutando la possibilità di aprire la procedura di amministrazione straordinaria con la nomina di un commissario.

Intanto la Wind Jet ha chiesto la sospensione in via cautelativa della licenza di volo e sta lavorando a ridisegnare l’azienda attraverso la creazione di una newco in cui inglobare le attività da cedere ai possibili nuovi acquirenti. La compagnia catanese alla fine della riunione al Ministero ha parlato di nuove opzioni e lo stesso Antonino Pulvirenti ha ricordato più volte che prima di Alitalia una compagnia tedesca era interessata alla Wind Jet.

PASSEGGERI - Ieri, il presidente dell’Enac Vito Riggio ha suggerimento a chi ha acquistato i biglietti di consultare sul sito dell’Enac e di Wind Jet l’elenco dei voli sostitutivi. I passeggeri dovranno comunque pagare le tasse aeroportuali ed un supplemento di 50 euro per l’Italia, 150 per l’Unione Europea e 250 per la Russia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento