La Wind Jet è stata venduta all' Alitalia

Ieri, è stato firmato il contratto per l'acquisizione, da parte del Gruppo Alitalia, di attività della compagnia etnea relative al trasporto passeggeri di linea

È ufficiale la Wind Jet di Antonino Pulvirenti, non esiste più o meglio cambia proprietà. Ieri, è  stato firmato il contratto per l’acquisizione, da parte del Gruppo Alitalia, di attività della compagnia etnea relative al trasporto passeggeri di linea.

L’operazione suggella il progetto di integrazione avviato a fine gennaio dal consiglio di amministrazione della compagnia privata presieduta da Roberto Colaninno. Con questa acquisizione Alitalia punta a consolidarsi per fare fronte alla concorrenza di Ryanair, EasyJet e Lufthansa sui cieli italiani.

Con questa operazionespiega una nota Alitaliala compagnia mira ad acquisire il know-how specialistico sviluppato da Wind Jet nel settore dei voli a basso costo, completando e arricchendo il proprio portafoglio di prodotti e competenze. Ciò consentirà di diversificare ulteriormente l’offerta del gruppo Alitalia, in linea con quanto già avviato con il progetto Air One, e, in particolare, di proporre al mercato una nuova e più ampia offerta, italiana e di qualità, di voli low cost”.

Anche Pulvirenti si è dichiarato soddisfatto per un’intesa che “premia la qualità del lavoro svolto e riconosce le competenze e i risultati raggiunti in questi anni nel costruire la prima compagnia low cost italiana. Dalla Sicilia emerge ancora una volta un’azienda di eccellenza che si proietta nel panorama nazionale e internazionale”.

Contrario alla vendita della Wind Jet il presidente dell’Enac, Vito Riggio, secondo il quale l’acquisizione riporterebbe il trasporto aereo in Sicilia in una sorta di grande monopolio nelle mani di Alitalia con la preoccupante conseguenze che i passeggeri siciliani, avranno meno possibilità di scegliere.

Da aggiungere infine che Alitalia non ha invece siglato l’accordo per l’integrazione con Blue Panorama, la compagnia privata (che ha 12 Boeing e ha trasportato circa 2 milioni di passeggeri nel 2011) che opera servizi di linea e charter intercontinentali e di corto e medio raggio con il marchio low cost Blu-Expres. Con Blu Panorama, così come con Wind Jet, sempre nel mese di gennaio la compagnia di Colaninno aveva stipulato un protocollo d’intesa.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento