Nel 2013 il 50° raduno internazionale dei Sommergibilisti

Dopo San Diego nel 2009, Haifa nel 2010, Istambul nel 2011 e L'Ucraina nel settembre 2012 tocca a Catania ospitare il prossimo raduno internazionali dei sommergibilisti

Rapidi e invisibili, i sommergibili hanno ispirato romanzi d'avventura, film, racconti di guerra e persino canzoni. Le immersioni rapide, le manovre impossibili, la precaria vita sotto coperta, le collisioni sempre in agguato, i segreti militari, sono altrettanti spunti per guardare con occhio curioso al mondo dei sottomarini.

Chi abita ad Augusta, Taranto e La Spezia - basi portuali per questi mezzi - ha la possibilità di vederli affiorare e subito sparire con la massima velocità. Anche i catanesi però, nel maggio 2013, avranno una imperdibile occasione, giacché la città ospiterà il 50° Raduno internazionale dei sommergibilisti e al porto arriveranno uomini e mezzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ammiraglio di squadra Paolo Pagnottella, presidente nazionale dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, ha illustrato il programma al presidente della Provincia regionale di Catania Giuseppe Castiglione. Il colloquio si è svolto alla presenza il contrammiraglio Stefano Leuzzi e di altri alti ufficiali della Marina Militare.

"Sono lieto che Catania sarà sede del raduno - ha affermato il presidente - la scelta non poteva essere migliore. L'aeroporto internazionale, la vicinanza ad Augusta, la contiguità con città d'arte come Taormina e Siracusa, l'attrazione naturalistica costituita dall'Etna, sono altrettanti punti di richiamo turistico, senza contare la vasta gamma di ospitalità alberghiera e l'affidabilità degli operatori del settore. Al raduno assicuriamo la sede congressuale delle Ciminiere, dove organizzeremo anche le visite al Museo dello sbarco. Vogliamo presentarci al massimo della nostra capacità e siamo certi che i nostri ospiti, giunti da ogni parte, diventeranno altrettanti ambasciatori della buna immagine della Sicilia nel mondo".

A Catania arriveranno oltre 600 persone, che si fermeranno per il raduno da lunedì 20 a venerdì 24 maggio. E' possibile che molti di essi rimangano in città, per prolungare la loro vacanza. Uno dei momenti clou sarà la cerimonia al Monumento ai caduti del mare. "Speriamo - ha affermato l'ammiraglio di squadra Pagnottella - di ripristinare ed abbellire quel monumento, che ha subito negli ultimi anni atti vandalici. Stiamo organizzando tutto in modo che il raduno sia un evento memorabile ma anche per la città. La banda della Marina Militare, la mostra itinerante, il coinvolgimento di sponsor e associazioni, contribuiranno a riallacciare i rapporti tra città e il suo mare".

I precedenti raduni internazionali dei sommergibilisti si sono tenuti a S. Diego (2009), Haifa (2010), Istambul (2011). L'Ucraina sarà sede del prossimo raduno, in settembre. Poi spetterà a Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento