28 anni dalla morte di Pippo Fava, alle 17 presidio davanti la lapide

Sono passati 28 anni dal 5 gennaio 1984, giorno in cui la mafia uccise lo "scomodo" giornalista Pippo Fava. Oggi la città lo ricorda con una serie di appuntamenti

Oggi, come 28 anni fa moriva a Catania per mano della mafia Giuseppe Fava, giornalista e scrittore. Pippo aveva parcheggiato la sua Renault 5 e stava per aprire lo sportello quando un killer sparò attraverso il finestrino: cinque proiettili calibro 7,65 lo raggiunsero al collo e alla nuca.

Nella nostra città Pippo Fava era diventato un giornalista scomodo, ed attraverso i "Siciliani", mensile da lui fondato appena un anno prima conduceva scottanti inchieste sull'intreccio tra mafia, affari e politica.

Per l'uccisione di Giuseppe Fava la Corte d'appello di Catania  ha condannato alll'ergastolo i boss Nitto Santapaola e Aldo Ercolano, ritenendoli i mandanti.

La sua città non lo dimentica e la giornata di oggi sarà ricca di appuntamenti e incontri volti a ricordare la persona ed il lavoro di Pippo Fava.

Alle ore 17.00 in via Giuseppe Fava, il consueto presidio davanti alla Lapide.

Alle ore 18.30 presso il Centro Zo (Piazzale Asia 6), proiezione di "UN SICILIANO COME NOI" di Vittorio Sindoni - organizzata dalla Fondazione Fava

Alle ore 21.00 presso CITTA'INSIEME (Via Siena 1), presentazione del mensile "I SICILIANI GIOVANI" - un incontro operativo dei giornalisti di base e di tutti i cittadini interessati per confrontarsi insieme sulla nuova tappa del percorso di libera informazione iniziato vent'otto anni fa da Pippo Fava.

Si informa inoltre che dal 4 al 6 gennaio dalle ore 16.00 alle ore 20.00, presso il salone di VIA SIENA 1, sarà visitabile una Mostra fotografica dal titolo "IL GIORNALE DEL SUD - IMMAGINI DEL NOSTRO NOVECENTO". Pippo Fava, con il "Giornale del Sud" volle proporre, anche attraverso le foto, un modo diverso di fare giornalismo a Catania.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento