'L'autore per cena', dalla laurea in medicina legale alla scrittura: Alessia Gazzola si racconta

La giovane scrittrice messinese, autrice della fortunata serie tv "L'Allieva" ha presentato il suo nuovo libro "Arabesque" edito da Longanesi in occasione del progetto "L'autore per cena" di Four Points by Sheraton Catania

E' una scrittrice di successo e un medico legale Alessia Gazzola, 34 anni, messinese, autrice della fortunata serie di romanzi poi approdati in tv con la fiction "L'Allieva" andata in onda su Rai Uno, interpretata da Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. Abbiamo avuto l'occasione di incontrarla e intervistarla nel corso della presentazione del suo ultimo libro e caso letterario per il progetto "L'autore per cena"  di Four Points by Sheraton Catania.

Dalla laurea in medicina legale alla scrittura di una serie di romanzi di grande successo. Quando e perchè hai pensato di scrivere un libro? 

"Ho sempre scritto per necessità, fin da piccola non ho potuto mai farne a meno. Ho sempre scritto storie nel corso degli anni, ma poi nel 2011 è nato 'L'Allieva' e rileggendolo mi sono resa conto che questo libro poteva avere una chance, aveva quel qualcosa in più che mi ha fatto credere di meritare una pubblicazione. Ed oggi eccoci qua".

Anche Alice, la protagonista dei tuoi libri è un medico legale. Quanto ti assomiglia questo personaggio e quanto invece siete diverse?

"Io e Alice siamo molto diverse. Più passano gli anni e vanno avanti i miei romanzi e più siamo distanti. E' vero, lei è un medico legale come me, anche se io da qualche mese non esercito più per dedicarmi solo alla scrittura, ma per il resto il suo personaggio non si può considerare un mio alter ego. Una cosa certamente la condividiamo: siamo due donne impulsive. Agiamo d'istinto. A volte sbagliamo e prendiamo delle sonore 'randellate', ma di certo non siamo riflessive".

L'Allieva è diventata anche una serie tv, cosa ti è piaciuto di più di questa fiction e cosa pensi invece sia mancato nella trasposizione televisiva?

"Questa fiction per me è stata una vera benedizione. Le devo davvero molto. Il casting è incredibile e anche le scelte musicali sono stupende. Quando ho visto per la prima volta Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi ho sperato tantissimo che fossero scelti loro come protagonisti. E così è stato. Se proprio dovessi trovare qualcosa che è mancato rispetto ai miei libri, posso dire che alcuni episodi o descrizioni sono stati a volte molto semplificati, ma quello di certo non dipende dalla volontà di non rispettare i miei testi, ma da un'esigenza dettata dal mezzo televisivo".

In questo ultimo libro "Arabesque" Alice è cresciuta, adesso è un medico specializzato.  Quanto è cambiata?

"Alice è cresciuta. Aveva 25 anni e adesso ne ha 30. Cinque anni fondamentali per la vita di ogni ragazza che poi diventa donna. Adesso è più sicura e consapevole. Sta imparando a bastarsi da sola ed è davvero in grado di essere felice. Nel mio precedente romanzo ho posto molto l'attenzione su quanto a volte, pur vivendo in coppia, ci si senta soli. Ecco Alice questo l'ha capito e sa che per sentirsi appagata non necessariamente bisogna avere qualcuno accanto".

Da lettrice cosa ami leggere? Chi sono i tuoi autori preferiti?

"Amo leggere di tutto, dai classici ai libri più pop. Sono molto curiosa, ma preferisco i testi che mi permettono completa evasione. Altre atmosfere, altre epoche. Amo le opere vintage, soprattutto le commedie anni '30 e '40. Il modello al quale mi ispiro è Agata Christie. Però ci sono anche molti autori contemporanei che amo, come Stefania Bertola, il suo 'Ragazze mancine' mi è piaciuto davvero. E lo straconsiglio".

Ha già un nuovo libro in cantiere?

"Ho sempre un libro in cantiere (dice sorridendo). Mi piace scrivere con metodo e al momento c'è un romanzo in fase embrionale, che non ha ancora 'spiccato il volo'.  Questa è la fase di scrittura più dura, durante la quale ancora molte cose devono prendere forma. Posso dirvi però con assoluta certezza che la storia di Alice continuerà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento