menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiesa Badia di Sant'Agata, Matteo Fedeli restituirà "la voce" a uno Stradivari

Il violino Bazzini 1715, creato dalle sapienti mani di Antonio Stradivari nel suo periodo d’oro, torna a suonare dopo 50 anni di silenzio grazie al Maestro Matteo Fedeli che gli restituirà "la voce" in occasione del concerto a Catania

Il violino Bazzini 1715, creato dalle sapienti mani di Antonio Stradivari nel suo periodo d’oro, torna a suonare dopo 50 anni di silenzio grazie al Maestro Matteo Fedeli che gli restituirà "la voce" in occasione del concerto a Catania, uno dei pochi del suo tour in Italia: giorno 30 novembre alle ore 17.30, presso la Chiesa Badia di Sant'Agata di Catania.

Il preziosissimo Stradivari è considerato uno dei migliori al mondo. Acquistato nell’Ottocento da Antonio Bazzini, concertista, compositore e Direttore del Conservatorio di musica di Milano, nel secolo scorso passò nelle mani di alcuni proprietari privati, tra cui un facoltoso ungherese che affidò lo strumento alla violinista italiana Gioconda De Vito. De Vito lo portò sulle scene dei principali teatri del mondo e con lui si esibì per l’ultima volta prima di abbandonare la carriera all’apice del successo.

Dalla fine degli anni '60 il violino è scomparso dalle scene e ora tornerà a suonare grazie al Maestro Matteo Fedeli al quale è stato affidato in esclusiva per farlo conoscere al grande pubblico. Lo strumento si aggiunge ai 24 Stradivari, sui circa 60 ancora utilizzabili, già suonati dal Maestro che per questo primato è stato soprannominato “L’Uomo degli Stradivari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento