menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinema, il film "Transfert" pluripremiato agli Oniros award

L'opera prima del regista catanese Massimiliano Russo ha guadagnato ben otto premi tra cui miglior film, miglior sceneggiatura, miglior debutto alla regia e miglior attore protagonista

L'opera prima del regista catanese Massimiliano Russo dal titolo "Transfert" è stata premiata agli Onirios award. La pellicola, che ha debuttato a fine novembre in anteprima nazionale al Roma Web Fest, ha vinto ben otto premi, fra cui  miglior film, miglior sceneggiatura, miglior debutto alla regia e miglior attore protagonista.

Transfert è un thriller psicologico, la struttura del film, che lo stesso M. Russo ha definito “atipica”, si articola attraverso sedute psicoterapeutiche. È la pratica psicoterapeutica a rappresentare il motivo di sviluppo della storia, il perno attorno al quale girano gli eventi della trama. Ecco che il film diviene un dramma corale che esamina e scompone la psicopatologia dei suoi personaggi, le loro dinamiche relazionali, spesso saldamente connesse a fattori inconsci. Il protagonista, Stefano Belfiore (Alberto Mica), è un giovane e inesperto analista che segue i suoi primi, problematici pazienti (Massimiliano Russo, Paola Roccuzzo, Clio Scira Saccà, Enrico Sortino, Rossella Cardaci), appellandosi spesso al supporto del suo supervisore (Rosario Pizzuto).

La trama coinvolge lo spettatore in un gioco di specchi, in un intrigo edificato sul meccanismo del transfert illuminando gli aspetti più reconditi e nascosti dell’inconscio dei personaggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento