Coderdojo e l’informatica a misura di bimbi «per imparare a programmare divertendosi»

CoderDojo Catania

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

LABORATORIO CODERDOJO CATANIA

5 OTTOBRE 2013 ore 10

Sii in gamba! Il bullismo, mentire e far perdere tempo non è da persone in gamba.

Pensate che a Catania non esistano le stesse opportunità della Silicon Valley?

Provano a darne una dimostrazione contraria i ragazzi del CoderDojo, un laboratorio gratuito che si propone come "palestra per la mente" per i ragazzi dai 7 ai 12 anni, che il 5 ottobre, in occasione della settimana delle imprese digitali festeggiata da Google Italia, riaprono dopo la pausa estiva con un evento speciale!!

Un'intera giornata di divertimento e di programmazione guidata per la realizzazione di prototipi di siti web e videogame, seguendo un approccio ludico e collaborativo; ci saranno diversi momenti dedicati al tema dell'invenzione e agli inventori, non solo del passato, ma anche del presente, con la testimonianza di Fabrizio Ferreri e Flavio Fazio, "creatori" catanesi che hanno realizzato applicazioni web di successo. Non mancherà naturalmente il pranzo da "smanettoni" - pizza, cocacola e patatine - offerto da Google Italia, che concluderà la giornata con un intervento del loro innovation manager Alfredo Morresi.

CoderDojo è un movimento internazionale senza scopo di lucro, nato in Irlanda meno di due anni fa, che si occupa di organizzare incontri gratuiti rivolti a bambini e adolescenti che desiderano imparare la programmazione informatica. I laboratori di CoderDojo sono momenti creativi, i partecipanti si mettono all'opera stimolando fantasia e progettualità: programmare un software significa anzitutto proporsi un risultato e trovare le soluzioni migliori per realizzarlo. Altro che noiose stringhe di codice!

Il laboratorio, in cui si fa uso di uno specifico linguaggio di programmazione semplificata creato dal prestigioso MIT di Boston e denominato Scratch (scaricabile gratuitamente), non rappresenta soltanto un primo incontro con le tecnologie digitali, ma aiuta bambini e ragazzi a ragionare in maniera creativa, ad analizzare con sistematicità i problemi, a collaborare con successo. Facendo propria un'affermazione di Steve Jobs, lo spirito con cui CoderDojo organizza i propri laboratori è quello per cui "ognuno dovrebbe imparare a programmare perché farlo insegna a pensare".

CoderDojo Catania nasce nel 2013, ha già organizzato tre incontri laboratoriali, e può contare sull'apporto di sette mentor volontari qualificati, provenienti dall'ambito accademico, dell'imprenditoria digitale e della formazione. Ha il supporto sia di Telecom Italia, che mette a disposizione i propri spazi per ospitare i laboratori sia, in occasione dell'incontro del 5 ottobre, di Google Italia.

La sede dell'associazione no-profit "CoderDojo Catania" si trova in via Guardia della Carvana 17, Catania, ed è aperta per informazioni ogni venerdì dalle ore 15.

La giornata è totalmente gratuita.

Quando: 5 ottobre, dalle 10 alle 18.

Dove: Working Capital Accelerator di Telecom Italia, via Novara 59, Catania.

Info per partecipare: info@coderdojocatania.it o telefonare al 347/1134202.

Contatti:

Web: www.coderdojocatania.it

Facebook: www.facebook.com/coderdojo.catania

Twitter: coderdojoct

I più letti
Torna su
CataniaToday è in caricamento