Concerto Italia loves Emilia: il catanese Mario Biondi prima invitato e poi escluso

Per il catanese Biondi sarebbe la seconda volta: fu escluso dal Concerto Per L'Emilia dello scorso 25 giugno, perchè non emiliano nonostante viva da 30 anni a Parma, dove sono nati i suoi 6 figli

Mario Biondi non può cantare per raccogliere fondi per la ricostruzione post-terremoti in Emilia Romagna. Su Oggi, infatti, si legge che Biondi sarebbe stato escluso da 'Italia Loves Emilia', il concerto in programma il 22 settembre prossimo al Campovolo di Reggio Emilia, organizzato da Ferdinando Salzano e Claudio Maioli, storico manager di Luciano Ligabue.

Al momento dell'organizzazione, secondo quanto riferisce il settimanale, Salzano aveva coinvolto Biondi, che sarebbe stato poi 'scaricato' da Maioli. Motivo: i 14 big già in scaletta avevano accettato prima. Stessa motivazione che ha portato all'esclusione dal concerto di Gigi D'Alessio.

Per Biondi sarebbe la seconda volta: fu escluso dal Concerto Per L'Emilia dello scorso 25 giugno, sempre secondo quanto racconta 'Oggi', perchè non emiliano (è nato a Catania), nonostante viva da 30 anni a Parma, dove sono nati i suoi 6 figli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento