Cultura

L'editore Bonfirraro rilancia la cultura dopo il lockdown con incontri nelle librerie

Parte da Catania il "tour" della casa editrice con i suoi scrittori. L'iniziativa si chiama "l'autore è presente"

In attesa del ritorno alla normalità, Bonfirraro Editore ha avviato un'iniziativa con lo scopo di riappropriarsi degli spazi per la letteratura e recuperare il rapporto tra autore e lettore dopo il lockdown. Incontri più intimi e individuali per rispettare le norme sanitarie vigenti. Nell'anno della pandemia, giugno 2020 è il mese della ripartenza, cauta e in sicurezza, di tante attività commerciali e culturali. È anche il caso del mondo dell'editoria e in particolare delle case editrici indipendenti, che in questi mesi hanno dovuto interrompere la promozione delle loro libri.

Bonfirraro editore ha deciso di ripartire con "L’autore è presente", un titolo che è un'affermazione di esistenza e di resistenza, dopo mesi difficili. "L'iniziativa nasce con due intenti - spiega la casa editrice - riappropriarsi dei luoghi della cultura e recuperare il rapporto autore-lettore. Le tante iniziative nate in rete sono state preziose alleate contro la noia e ci hanno aiutato a riflettere e mantenere vivo il contatto con editori e scrittori, ma quella sensazione che “non è la stessa cosa” non ci ha mai abbandonato. Impossibile riprodurre l'odore dei libri e il piacere di condividere un'esperienza reale".

Con "L’autore è presente" la casa editrice siciliana ha deciso di iniziare dalle librerie, dove gli autori passeranno un’intera giornata incontrando i lettori, mantenendo la distanza fisica e usando la mascherina nel rispetto delle norme sanitarie in vigore. Le librerie sono solo il punto di partenza, ma la voglia è di estendere l'iniziativa ad altri luoghi.

"L’idea è a metà tra una presentazione e un firmacopie — ci spiega Alberto Bonfirraro, responsabile marketing della casa editrice — i nostri autori saranno presenti in libreria e incontreranno i lettori a cui parleranno del loro libro e risponderanno alle loro curiosità. In un periodo di distanziamento fisico, paradossalmente questa esperienza avvicina spiritualmente autori e lettori, che vivranno quindi un’esperienza unica".

I primi appuntamenti sono programmati a Catania e vedono protagoniste le autrici Angela Sorace con Il segreto di Don Ciccio, una storia intrigante sullo sfondo di una inedita Catania dei primi del Novecento, e la sedicenne Eleonora Spezzano con Hans Mayer e la bambina ebrea, romanzo ambientato durante l'Olocausto dal forte valore sociale e che stupisce anche per la giovane età dell'autrice. "A differenza di una presentazione che impegna giusto un paio di ore, i nostri autori passeranno in libreria un bel po’ di tempo — conclude l'editore Salvo Bonfirraro — uno grande sforzo che apprezziamo e che speriamo corrisponda alla sensibilità, altrettanto grande, dei lettori che acquisteranno i loro libri e in generale tutti quelli delle case editrici indipendenti per aiutarci a ripartire".

I prossimi appuntamenti previsti sono: 20 giugno- Hans Mayer e la bambina ebrea di Eleonora Spezzano - Mondadori Bookstore, piazza Roma, 18 - Catania; 27 giugno - Il segreto di Don Ciccio di Angela Sorace - Mondadori Bookstore, piazza Roma, 18 - Catania; 4 luglio - Hans Mayer e la bambina ebrea di Eleonora Spezzano - Libreria Pescebanana, via Umberto I, 199 - Catania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'editore Bonfirraro rilancia la cultura dopo il lockdown con incontri nelle librerie

CataniaToday è in caricamento