Sbarca, anche, a Catania la "Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica"

Da lunedì 17 ottobre e per tutta la settimana sbarca a Catania la cultura scientifica. l'Università,apre al pubblico e agli studenti, le porte dei propri musei, dipartimenti e laboratori

Da lunedì 17 ottobre  e per tutta la settimana sbarca a Catania la cultura scientifica. l’Università, infatti, apre al pubblico, e agli studenti in particolare, le porte dei propri musei, dipartimenti e laboratori, offrendo così loro l’opportunità di vedere gli scienziati in azione nel loro mondo.

Fino al 23 ottobre si terranno a Catania numerose manifestazioni nell’ambito della ventunesima edizione della Settimana della Cultura scientifica e tecnologica, che si svolge in contemporanea in tutta Italia, su input del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Promotori locali sono la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, i dipartimenti scientifici dell’ateneo e il Piano nazionale Lauree Scientifiche che propongono il ciclo “Scienza x 1 Settimana” con un ricco programma di iniziative, rivolte a tutti i cittadini e in particolare ai più giovani, perché diventino protagonisti consapevoli del processo di evoluzione tecnico-scientifica della società, aiutandoli a comprendere l’impatto costante e rilevante che la scienza ha sul vivere quotidiano.

Tutte le visite e gli incontri in programma sono ad ingresso gratuito, ma è necessario prenotarsi via posta elettronica, scrivendo all’indirizzo e-mail XXIsettimanascientifica@ct.infn.it.

La manifestazione si aprirà , quindi, lunedì mattina alle 10, dall’Orto botanico, che accoglierà i visitatori nella propria struttura, nella quale sono ospitate numerose collezioni vegetali, la banca del germoplasma, il laborat orio biomolecolare.Nel pomeriggio, dalle 16 alle 19, toccherà al Museo di Zoologia e alla Casa delle farfalle di via Androne 81.Martedì mattina, nelle strutture del Cus Catania, si svolgeranno i concorsi “Disegna uno scienziato” e “Un giorno da scienziato”, rivolti rispettivamente agli alunni delle scuole elementari e medie.

Seguirà poi una settimana densa di eventi, mostre e collezioni di materiale scientifico, proiezioni, conferenze, dibattiti su temi di attualità scientifica, concorsi, giochi e gare, allestimenti con esperienze interattive, visite guidate ai laboratori dei dipartimenti scientifici e degli enti di ricerca collegati, aperture straordinarie dei musei, dell’orto e dell’osservatorio astronomico.

Un impegno che coinvolgerà attivamente i dipartimenti di Scienze biologiche, geologiche e ambientali, di Matematica e Informatica, di Fisica e Astronomia, di Scienze Biomediche, di Scienze Chimiche, l’Osservatorio Astrofisico (Inaf) e la sezione catanese dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare, il Centro Matis (Cnr-Imm) e il Centro siciliano di Fisica nucleare e Struttura della Materia.

Sarà l’occasione per i visitatori di osservare direttamente gli strumenti di lavoro, le esperienze e le attività di ricerca scientifica e i suoi risultati, e in particolare può costituire un’esperienza importante, anche decisiva, in vista di scelte future di studio e di lavoro dei giovani, per un proficuo arricchimento della cultura scientifica del nostro Paese.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento