Etna: trekking da Piano Provenzana a Ragabo

Domenica 20 ottobre Hermes Sicily Guides propone una bella escursione autunnale alle medie quote dell'Etna. Il percorso inizia a quota 1810m da Piano Provenzana, tra le lave dell’eruzione del 2002. Camminando alle spalle del cratere spento di Monte Nero, saliremo su un altro cratere spento, Monte Ponte di Ferro (2008m), da cui è possibile godere della vista della colata lavica che nel 2002 ha investito questo versante. Ridiscesi sul sentiero, camminando in una secolare faggeta, raggiungeremo il Rifugio Timparossa, dove è possibile fare la pausa pranzo.

Continueremo a camminare tra boschi e imponenti campi lavici fino alla Grotta dei Lamponi, uno dei più affascinanti tunnel di scorrimento lavico dell’Etna. Dopo averla visitata, infine procederemo su un sentiero con vista sulla Valle dell’Alcantara e attraverseremo la Pineta Ragabo con i suoi antichissimi pini neri dell’Etna. Al termine dell’escursione usciremo sulla strada Mareneve, all’altezza dei rifugi Ragabo e Bruneck, da dove ritorneremo in macchina al posteggio di Piano Provenzana. Fatta eccezione per la prima parte, in cui saliremo di quota di circa 200m, il percorso si snoda in discesa e su sentiero comodo e ben tracciato. Tutti i dettagli sull'escursione e il modulo di iscrizione sono riportati sul sito internet.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Catania e Federico II

    • 6 dicembre 2020

I più visti

  • Laboratori teatrali

    • dal 3 settembre 2020 al 7 giugno 2021
    • Teatro Zig Zag
  • Artieri Mercato Online - Christmas Edition

    • dal 9 novembre al 31 dicembre 2020
  • Mostra 'Nel lucido buio'

    • dal 26 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Fondazione La Verde La Malfa - Parco dell'Arte
  • Corso di Training Autogeno

    • dal 16 ottobre al 16 dicembre 2020
    • Associazione Centro Koros
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CataniaToday è in caricamento