Etnafest 2012: al via la rassegna turistico-culturale della Provincia

Musica, tradizione, cultura e cinema: sono queste le quattro sezioni su cui si è deciso di puntare per la nona edizione di "Etnafest", la rassegna turistico-culturale della Provincia di Catania

Musica, tradizione, cultura e cinema: sono queste le quattro sezioni su cui si è deciso di puntare per la nona edizione di “Etnafest”, la rassegna turistico-culturale della Provincia di Catania.

Sarà, per il 2012, un calendario ricco di esibizioni, capace di coniugare le eccellenze della cultura siciliana e nazionale, assieme ai ‘big’ dello spettacolo, con l’obiettivo di incrementare e rilanciare l’offerta turistica del territorio e la sua capacità di attrattiva nel mercato.

Il programma presentato alla Provincia di Catania dal presidente Giuseppe Castiglione, non trascura nulla: dalla musica classica a quella leggera; dal festival della legalità, al Trailer Film Fest; dai percorsi culturali, con la presenza anche di artisti come il pianista Vladimir Ashkenazy, alla tradizione del Teatro; senza dimenticare l’opera dei pupi e il giusto spazio per il folk, segno del rispetto per l’identità storico-culturale della Sicilia.

"È il periodo dei tagli – ha affermato il presidente della Provincia, Giuseppe Castiglionema noi puntiamo sulla cultura e abbiamo ritenuto fondamentale proporre un programma corposo per soddisfare tutte le fasce d’età. Sarà un cartellone variegato e di qualità; non è nostra abitudine enfatizzare – ha continuato il presidente – ma possiamo affermare di aver colpito nel segno creando degli eventi che attirerà migliaia di persone".

Sei mesi di fitti spettacoli che avranno il loro culmine nel mese di agosto quando cantanti di fama si esibiranno nell’anfiteatro delle Ciminiere di Catania: presenti anche i più importanti volti di Sanremo degli  ultimi due anni, tra i quali i due vincitori Roberto Vecchioni ed Emma Marrone.

"Non abbiamo guardato solo alla città di Catania –  ha detto il vicepresidente e assessore alla Cultura, Ruggero Razza e, infatti, in cartellone, assieme al chiostro di Palazzo Minoriti e all’Anfiteatro delle Ciminiere, sono previste iniziative nei luoghi più visitati e più apprezzati: i centri riconosciuti dall’Unesco per il Barocco e il nostro Vulcano, l’Etna. Il programma verrà arricchito con altri eventi e speriamo anche con il coinvolgimento di ulteriori attori istituzionali".

Alcuni spettacoli si svolgeranno in collaborazione con il Teatro Stabile, con l’Istituto “Vincenzo Bellini” di Catania e con il “Pietro Vinci” di Caltagirone.
Grazie ad un impegno formalizzato dall’associazione che riunisce gli agenti di viaggio, che a Catania ha il suo presidente mondiale, Mario Bevacqua, si potranno realizzare pacchetti last-minute per garantire un aumento delle presente turistiche.

Presenti alla conferenza stampa anche l’assessore Pippo Pagano, i consiglieri provinciali Enzo D’Agata, Alfia Abbadessa ed Elio Vanella, e la dirigente del servizio Cultura e Turismo, Santa Caruso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento