Gli eventi del Natale Ipab 2011

Si chiama “Natale di solidarietà 2011” il programma di iniziative organizzato dall’Ipab di Catania, entrato a far parte degli eventi patrocinati dalla Provincia Regionale di Catania in occasione delle festività natalizie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Si chiama “Natale di solidarietà 2011” il programma di iniziative organizzato dall’Ipab di Catania, entrato a far parte degli eventi patrocinati dalla Provincia Regionale di Catania in occasione delle festività natalizie.

Ad aprire ufficialmente il calendario, sarà l’inaugurazione del Presepe artistico siciliano nato dalla proficua collaborazione, ormai decennale, fra l’Istituto “Monsignor Ventimiglia” di Catania, l’associazione siciliana “Amici del presepio” e il comitato provinciale etneo per l’Unicef.

L’imponente opera presepiale costituita da oltre 40 personaggi darà ai visitatori l’opportunità di fare un viaggio all’interno degli antichi mestieri offrendo, soprattutto alle giovani generazioni, uno spaccato di vita popolare siciliana di fine 800. I personaggi, a grandezza d’uomo e in carta pesta, interamente realizzati dall’associazione siciliana “Amici del presepio” in collaborazione con gli anziani dell’Ipab, accoglieranno gli ospiti in un percorso a stretto contatto con la tradizione in cui, a fare da cicerone, saranno gli stessi over 60, veri e propri anelli di congiunzione tra il presente e il passato.

Da anni – ha commentato l’avv. Federico Aquilotti, presidente dell’Ipab di Catania – è stato istituito un protocollo d’intesa tra l’Ipab, l’Unicef e l’associazione siciliana “Amici del presepio” al fine di salvaguardare la tradizione non trascurando mai l’aspetto socio-solidale, punto di forza delle nostre attività”.

Il presepio artistico, sito in piazza Bovio 33, rimarrà aperto al pubblico dall’8 dicembre al 6 gennaio 2012 e il ricavato delle libere offerte verrà destinato difatti a progetti di natura umanitaria sostenuti dall’Unicef.  

Torna su
CataniaToday è in caricamento