L'attrice Fioretta Mari alla ricerca di talenti catanesi

Durante il casting presso le Porte di Catania abbiamo intervistato l'attrice Fioretta Mari, nota al grande pubblico per la sua partecipazione al programma Amici di Maria De Filippi

Fioretta Mari, attrice di grande talento, ha aperto un anno fa a Catania l’Artacademy Carrara, per la formazione e la specializzazione di performer di Musical e non solo.

Oggi, si cimenta in un’altra impresa dedicata ai giovani il Gold Elephant world, il Festival tutto catanese che vuole celebrare l’arte del cinema in tutti i suoi generi, dal drammatico alla commedia, dal fantastico all’horror, dall’avventura al thriller. In particolare, il Festival che si terrà dal 17 al 21 febbraio 2012 dedicherà una sezione al cinema musicale e al musical teatrale, quale espressione di un genere che ha rivestito un significativo capitolo nella storia filmica.

All’interno del Gold Elephant World io dirigo il settore musical, la prerogativa di questa manifestazione è di aver inserito in un festival cinematografico il fattore recitazione, perché noi dimentichiamo che tutto parte dalla recitazione. La recitazione è la base di tutto così come della vita, perché chi non sa recitare nella vita è meglio che stia a casa, dato che viene fagocitato dai problemi della società”, ha dichiarato Fioretta Mari, ieri pomeriggio durante il casting per attori e ballerini promosso dal Festival catanese.

La città etnea sembra essere una fucina di talenti. “I giovani meridionali, in particolare i catanesi, hanno una marcia in più, che spesso molti di loro non sanno di avere, perché sono condizionati dalla dizione”, continua Fioretta Mari mentre i tanti ragazzi catanesi venuti al centro commerciale Porte di Catania per la selezione si dispongono in due lunghe file.

Quali sono le caratteristiche che cerca in un attore?
“Prima cosa il carisma, il carisma non te lo insegna nessuno. Ma la cosa che hanno molti ragazzi siciliani è un fluido magnetico che viene dagli occhi. Lo sguardo è quella cosa che ti dice, io ho dentro la voglia di fare, perché l’occhio appannato, l’occhio spento è della persona che non vuole vivere, la persona che non ha interessi, la persona spenta la riconosci dagli occhi”.

Catania e il teatro?
Ci sono delle grandi realtà in questa città ma una in più non guasta. Il mio ritorno è proprio dedicato a questo. Valorizzare i grandi talenti e far si che da questa città vengano solo notizie positive”.

Come si è trasformato il programma "Amici" in questi anni?
Sono stata 10 anni nel programma Amici di Maria De Filippi e reputo Maria la donna più in gamba d’Italia, è un personaggio unico, si devono a lei tutti i successi della rete. Due anni fa lei, gli autori e la rete hanno deciso di eliminare la categoria degli attori dal programma, non condivido la scelta ma la capisco, perché in questo modo la trasmissione diventa un’altra cosa. Certo che la recitazione e la dizione fanno parte di tutto il mondo dello spettacolo, però rispetto la scelta e devo dire che da quando ho lasciato il programma, non mi sono fermata un giorno, ho girato 4 film, 3 fiction e due spettacoli teatrali”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento