I tumori vescicale e prostatico: realtà territoriale e stato dell'arte

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Sabato 31 maggio, dalle ore 8 alle 16 circa, presso l'istituto oncologico del mediterraneo (IOM), si svolgerà un corso ecm sui tumori della vescica e della prostata. Direttori del corso i dott. Lorenzo Falcone e Pietro Pino (urologia IOM).

Il tumore della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 15% di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo. Le stime relative all'anno 2012 parlano di 36300 nuovi casi diagnosticati in Italia. Il tumore della vescica rappresenta circa il 3% di tutti i tumori e, in urologia, è secondo solo al tumore della prostata. E' più comune tra i 60 e 70 anni ed è 3 volte più frequente nell'uomo che nelle donne. Secondo i dati del registro tumori in Italia nel 2012 sono stati diagnosticati circa 24500 casi di tumore vescicale, considerando sia le forma infiltranti sia le forme superficiali. Per quello che riguarda la regione Sicilia, vengono diagnosticati in media ogni anno circa 22000 casi di tumore (escluso la pelle ) di cui circa 12000 (55%) fra i maschi e 10000 ( 45% ) casi fra le femmine. Tra gli uomini le sedi tumorali più frequenti sono risultate la prostata (16,6 % ), il polmone ( 15,9 % ), il colon-retto ( 12,7 % ) e la vescica ( 11,8 % ).

Per le donne, invece, le sedi tumorali più frequenti risultano la mammella ( 27,8 % ), il colon-retto ( 13,2 % ), la tiroide ( 6,2 % ) ed il corpo dell'utero ( 5,8 % ).

Lo scopo del corso è quello di condividere le esperienze di più specialisti, partendo da quella che è la realtà del nostro territorio in termini di epidemiologia e di gestione del malato e arrivando, attraverso l'iter diagnostico, a tutte le opzioni terapeutiche oggi a disposizione.

I più letti
Torna su
CataniaToday è in caricamento