Jovanotti in concerto 'infiamma' il Palasport di Acireale: show esplosivo

Quattro settimane al primo posto degli album più venduti, certificato quattro volte platino. Jovanotti vanta anche il record di essere l'artista che ha registrato più pubblico dal vivo negli spettacoli "Lorenzo negli stadi" e "Lorenzo nei palasport". E il motivo è semplice: è un artista che non risparmia forze per il suo pubblico. Salta, canta, corre, balla. Non si ferma mai, proprio mai. Come dice lui, è così che "celebra la vita"

E' stato il suo primo concerto del 2016 e per i siciliani che, numerosi hanno riempito il Palasport di Acireale, l'imperdibile occasione di salutare l'anno nuovo con due ore e mezza di canzoni dal ritmo travolgente, rock e funk. 

Dopo i grandi numeri negli stadi, infatti, Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti ha deciso di 'infiammare' i palazzetti, con un nuovo viaggio “Lorenzo nei Palasport”. E ad Acireale, sabato 2 gennaio, l'appuntamento organizzato da Giuseppe Rapisarda Management ha segnato un altro grande successo. 

Uno show esplosivo. "Lorenzo 2015 cc", uscito il 24 febbraio, è il disco più venduto del 2015. Quattro settimane al primo posto degli album più venduti, certificato quattro volte platino. Jovanotti vanta anche il record di essere l'artista che ha registrato più pubblico dal vivo negli spettacoli "Lorenzo negli stadi" e "Lorenzo nei palasport". E il motivo è semplice: è un artista che non risparmia forze per il suo pubblico. Salta, canta, corre, balla. Non si ferma mai, proprio mai. Come dice lui, è così che "celebra la vita"

IL SALUTO DI JOVANOTTI AL PALASPORT DI ACIREALE - VIDEO

Alle spalle del gruppo (diviso in due, da una parte la sezione ritmica, basso, batteria, percussioni; dall’altra la sezione fiati, le tastiere e le chitarre), uno schermo attraversato da una V e il palco che diventa passerella.

Schermata 2016-01-04 alle 10.57.15-2

L'inizio è psichedelico: raggi laser che si irradiano sul pubblico del palazzetto. Note 'fluo' con "Non hai visto ancora niente", "Sabato", "Tensione / Coraggio / Wanna Be Starting Something", "Ombelico del mondo". Poi rallenta con le splendide "Ragazza magica", "A te", "Raggio di sole". "Quando ero ragazzino tanti anni fa non pensavo che l'amore sarebbe diventato l’argomento più importante in mie canzoni. E invece oggi è così e sapete perché? Perché l’amore è la cosa più importante". Coglie anche l'occasione di fare una dedica alla sua compagna ricordando i suoi 20 anni di amore e di lavoro e salutando le coppie siciliane presenti. Poi arrivano puntuali "Soleluna" e "Gente della Notte", passando per "Libera" alla quale Jovanotti dedica una breve presentazione perchè "parla di un padre che vorrebbe la figlia coraggiosa e libera".

Poi "Terra degli uomini", "Gli Immortali". Ed è qui che Lorenzo dal palco saluta Giovanni Cupidi, 37enne palermitano, con la sua avventura che commuove e dà coraggio: lui è una delle 6 storie de #gliimmortali il filmino in onda su Skyarte. Conosce i nomi dei "fedelissimi" sotto al palco: li chiama, li saluta e li ringrazia.Schermata 2016-01-04 alle 10.57.04-2

Rispetto al tour degli stadi dell’estate, la scaletta perde qualche pezzo come "Serenata Rap", "Tutto l’amore che ho", "Le tasche piene di sassi" e i numerosi e colorati cambi d’abito. Ma i cappelli sono protagonisti: ne cambia tantissimi.

E come dimenticare la passeggiata sul filo: un elastico sospeso sul palco tra luci e ombre a led che rendono ancora più bella "Mi fido di te". Poi ritorna al suo vecchio mestiere: deejay al mixer al ritmo di "Attaccami la spina". E tante belle parole per la Sicilia e per la provincia che ha ospitato il suo primo concerto del 2016 e che sembra conoscere anche bene: dalle arance ai comuni che cominciano per 'Aci' passando da Trecastagni. E per l'orgoglio catanese c'era uno spettatore che non poteva passare inosservato e che lo stesso Jovanotti ha cercato tra la folla: l'astronauta Luca Parmitano. Trovato l'ha salutato e ringraziato con un "Sei il mio mito". E per i presenti, un grande augurio per un 2016 ricco di musica, forza e coraggio!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento