Lennon Festival al via: 26 artisti in gara

Fino a sabato l’Anfiteatro Parco Urbano di Belpasso ospiterà la 16ª edizione del concorso musicale per artisti emergenti. Tra gli ospiti Roberta Finocchiaro, Paolantonio e NiggaRadio. Gran finale con l’esibizione di Arisa

Tutto pronto per il Lennon Festival. Da oggi, giovedì 5, fino a sabato 7 settembre l’Anfiteatro Parco Urbano di Belpasso ospiterà la 16ª edizione dello storico concorso nazionale per cantautori, interpreti e gruppi musicali emergenti. Il Lennon Festival - organizzato dall’associazione Lennon Club con il patrocinio del Comune di Belpasso - torna nella cittadina etnea dopo ben sette anni di assenza. “Per noi non è un nuovo inizio ma una ripartenza - spiega il presidente dell’associazione Lennon Club, Carmelo Paladino - C’è tanto entusiasmo e un pizzico di adrenalina”. Domani e venerdì toccherà ai 23 semifinalisti della categoria inediti, che si contenderanno i dieci posti disponibili per la finalissima di sabato 7 settembre. Sul palco: Afa (Pa), Aftersat (Napoli), Armando Cacciato (En), Cyrano & Miqrà (Ct), Cut Lish (Ct), Cristoforo (Rg), Giuseppe D’Amico (En), Anita De Luca (Ct), Agnese Drago (Pa), I Figli dell’Officina (En), Fattori Recessivi (En), Inedia (Ct), Isteresi (En), Libero (Ag), Matla (Ct), Benedicta Nicotra (Ct), Noveis (Vercelli), Orofino (Ct), Marta Panagia (Rg), Salvo Sava (Ct), Spampinato & Aurora (Ct), The Gecko Dry (Ct) e The Summit (Ct). Venerdì, invece, spazio anche ai tre finalisti della categoria cover: 30 Crushed Cherries, Grazia Torre e Tiziana Privitera. Ospite della serata di domani sarà il cantautore catanese Paolantonio, mentre venerdì toccherà ai NiggaRadio e alla cantautrice Roberta Finocchiaro. Sabato il gran finale con l’esibizione piano e voce di Arisa. “Il “Lennon” da sempre occupa un posto speciale nell' albo dei festival nazionali che si distinguono per qualità musicale e per credibilità. E’ una rassegna straordinaria perché lontana da intenti di lucro e da false promesse. Un festival al quale, i gruppi, i cantautori e gli interpreti di tutta Italia, negli anni hanno voluto partecipare per il gusto di esserci. Perché qui conta solo la musica. Da belpassese, da musicista, da sindaco – ha dichiarato Daniele Motta - sono orgoglioso che la nostra cittadina si abbini a una rassegna di qualità conosciuta e apprezzata per la freschezza e la trasparenza che la contraddistingue, e per la vulcanica energia che sprigiona. Il Lennon festival è pronto a regalare emozioni musicali, in un misto di tradizione e innovazione e lo splendido anfiteatro è pronto a riabbracciarlo per premiare il lavoro e la passione di coloro che lo hanno immaginato, creato, amato e reso grande”. L’assessore allo Spettacolo, salvo Pappalardo ha sottolineato che: “Il Lennon festival ha conquistato negli anni una dimensione nazionale, grazie all’impegno degli organizzatori; alla qualità dei musicisti emergenti, alcuni dei quali hanno trovato la loro dimensione sui palcoscenici di tutta Italia; al prestigio degli “ospiti d’onore” che hanno impreziosito tutte le edizioni. Anche l’appuntamento del 2019 riserva una sorpresa che entusiasmerà il numeroso e caloroso pubblico. La formula proposta è quella delle tre serate, per consentire agli artisti provenienti da tutte le regioni, dopo essere stati selezionati, di esibirsi nelle condizioni migliori ed essere giudicati con l’adeguata attenzione. Siamo certi che il Lennon Festival otterrà, come sempre, il successo che merita e nel contempo saprà avviare un nuovo capitolo all’insegna di una ulteriore crescita qualitativa e di riscontro degli “addetti ai lavori”. Per me, che su quel palco ho suonato tanti anni fa, è un piacere particolare augurare, col cuore: buona musica a tutti!” Il vincitore del 16° Lennon Festival sarà premiato con la partecipazione al MEI - Meeting degli Indipendenti di Faenza; con la realizzazione di un videoclip professionale (live in studio) a cura di Bald Bear Production; con il premio "Mediterranean Session Orchestra", consistente nella realizzazione e registrazione di un arrangiamento per orchestra per un brano a scelta. Previsti, inoltre, numerosi Premi speciali: Miglior testo; Miglior performance; Premio "Pippo Caruso" al miglior arrangiamento; Premio backstage (conferito dagli stessi artisti partecipanti); Premio "Weekend col produttore" a cura di The Cave Studio - una due giorni in studio di registrazione con il produttore Daniele Grasso; Premio discografico "Jonio Culture" a cura di Jonio Culture Edizioni Musicali, etichetta che selezionerà un partecipante per stipulare un contratto discografico comprendente pubblicazione e promozione del singolo scelto; Premio "Dcave Records" a cura di Dcave Records, che regalerà a uno dei partecipanti la produzione e la registrazione di un EP di tre brani. La giuria sarà formata da: Rosario Bella (autore, compositore, produttore, musicista), Massimo Della Pelle (organizzatore eventi musicali, tour manager, event planner), Francesco Giuffrida (cantante, autore), Pierpaolo Latina (produttore, arrangiatore, pianista, programmatore), Roberta Mangiafico (speaker radiofonica), Stefano Marletta (autore, cantautore), Nello Pappalardo (giornalista, critico musicale, storico della musica), Andrea Quartarone (chitarrista e didatta) e Paola Quattrocchi (cantautrice, speaker radiofonica, vocal coach). Il Lennon Festival sarà presentato da Roberta Lunghi. L’ingresso è gratuito. Le tre serate saranno trasmesse in streaming video sui canali web e social della manifestazione con il supporto di Videobank.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento