rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Eventi

Maria Grazia Cutuli moriva 11 anni fa, un premio internazionale la ricorda

Sono tre i giornalisti vincitori dell'ottava edizione del premio assegnato dalla Fondazione Cutuli Onlus e intitolato all'inviata del Corriere della Sera uccisa con altri tre colleghi in Afghanistan

Ricorre oggi la morte della coraggiosa giornalista catanese Maria Grazia Cutuli.  Undici anni fa, il 19 novembre 2001, l’inviata del “Corriere della Sera” è stata assassinata in Afghanistan, sulla strada che collega Jalabad a Kabul, insieme ad altri tre giornalisti: l’australiano Harry Burton, l’afghano Azizullah Haidari, entrambi corrispondenti dell’agenzia di stampa britannica “Reuters” e lo spagnolo Julio Fuentes del “Mundo”.

L’auto sulla quale viaggiavano è stata bloccata da un gruppo di uomini armati che prima hanno fatto scendere i giornalisti dalla loro auto e poi hanno esploso contro di loro raffiche di kalashnikov. Due dei sospetti assassini sono stati arrestati, grazie a un video girato da giornalisti filippini, aggrediti sulla stessa strada tra Jalabad e Kabul il giorno prima della strage.

Il prossimo 23 e il 24 novembre a Catania verranno assegnati i premi della Fondazione Cutuli a Joumana Haddad, Salah Methnani e Alessio Genovese.

La libanese Joumana Haddad -premiata per la sezione stampa estera- e’ responsabile delle pagine culturali del quotidiano “An Nahar”, insegna all’Universita’ libanese-americana di Beirut, poetessa, scrittrice e traduttrice. Salah Methnani – premio  stampa nazionale - è inviato di RaiNews24 in Siria ha svolto importanti reportage da Aleppo sotto assedio, mentre Alessio Genovese – premio giovani emergenti - è fotogiornalista e videomaker, 31 anni, trasferitosi in Medio Oriente per imparare l’arabo, cura diversi progetti di comunicazione per Ong internazionali.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Grazia Cutuli moriva 11 anni fa, un premio internazionale la ricorda

CataniaToday è in caricamento