menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maria Grazia Cutuli un premio per ricordare la sua vita

Nella splendida location del foyer del Teatro Bellini di Catania, si è tenuta la presentazione del Premio Internazionale Maria Grazia Cutuli che si terrà il 18 e 19 novembre 2011

Nella splendida location del foyer del Teatro Bellini di Catania, si è tenuta la presentazione del Premio Internazionale Maria Grazia Cutuli alla presenza del sindaco, Raffaele Stancanelli, del presidente della Provincia regionale, Giuseppe Castiglione, di Sabina Cutuli, sorella di Maria Grazia, e Mario Cutuli, fratello e Presidente della Fondazione, di Francesco Faranda, vice presidente Fondazione, e dei giornalisti Nino Milazzo, già vicedirettore del Corriere delle Sera e Alfio Sciacca, attuale collaboratore della testata milanese

Maria Grazia Cutuli, catanese di nascita, era un’inviata del Corriere della Sera, uccisa con altri tre colleghi in un agguato in Afghanistan, il 19 novembre del 2001.
Il Premio, che ormai si organizza da sette anni vuole essere un momento non solo per rendere omaggio al coraggio di chi, come Maria Grazia, ha perso la vita mentre svolgeva il proprio lavoro, ma anche per parlare di informazione e fare il punto su quello che la Fondazione, in questi ultimi anni, ha portato avanti nel nome dell’inviata uccisa in Afghanistan.

Nel decennale della morte di Maria Grazia, data simbolica importante per cui abbiamo deciso di organizzare la manifestazione a Catania, in questo magnifico Teatro – ha sottolineato Mario Cutuli, fratello della vittima – abbiamo voluto fare il punto sulla situazione della professione giornalistica, in particolare per quanto riguarda la figura dell’inviato di guerra, attraverso tre convegni su “L’informazione domani” a Palermo, Roma e Milano e un seminario di giornalismo all’Università di Catania, e raccontare come, in questi anni, la Fondazione abbia lavorato per fare in modo che il sacrificio di Maria Grazia potesse divenire messaggio positivo: siamo infatti convinti – ha concluso – che siano importanti i premi, le targhe e i riconoscimenti, ma che lo siano ancora di più l’esempio e l’impegno costanti”.

E delle iniziative della Fondazione Cutuli, ha parlato ampiamente il vice presidente della Fondazione, Francesco Faranda, che con la giornalista catanese ha lavorato a lungo.
Da quattro anni a questa parte – ha affermato – la Fondazione vuole diffondere il ricordo di Maria Grazia, il cui pensiero mi mette sempre i brividi, e fare conoscere il suo impegno e la sua storia, soprattutto ai giovani e agli studenti: anche per questo abbiamo collaborato alla diffusione di Dove la terra brucia, il volume a fumetti, realizzato da Giuseppe Galeani e Paola Cannatella e destinato prevalentemente alle scuole, che racconta non solo la vita professionale di Maria Grazia, ma anche la sua grande umanità”

Siamo orgogliosi di ospitare il Premio Maria Grazia Cutuli in uno dei luoghi più belli della città – ha voluto sottolineare il primo cittadino etneo - non poteva esimersi dal partecipare attivamente, individuando un luogo della città, alle spalle di piazza Europa, che il prossimo sabato, sarà intitolato ufficialmente alla giornalista, proprio nel giorno dell’anniversario della sua morte”.

Il primo dei tre appuntamenti delle giornate conclusive del Premio, è fissato per il prossimo 18 novembre, alle ore 10,00, con le lezioni magistrali tenute dai giornalisti vincitori delle sezioni Stampa estera e Stampa italiana all’Auditorium dell’ex Monastero dei Benedettini. Seguirà, nel pomeriggio, alle ore 18,00, l’incontro con i vincitori alla Casa del Vendemmiatore di Santa Venerina, Comune natio di Maria Grazia.

La settima edizione del Premio Internazionale di Giornalismo Maria Grazia Cutuli, si concluderà il 19 novembre con una serata al Teatro Massimo Vincenzo Bellini, nel corso della quale verranno consegnati i premi e si terrà uno spettacolo, per la consulenza di Guglielmo Ferro, presentato da Franco di Mare, con importanti nomi della scena artistica siciliana,che renderanno omaggio, con musica e parole, alla giornalista catanese.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento