Il Palaghiaccio si prepara alla 73esima edizione dei Mondiali di Scherma

Ad ottobre, Catania sarà invasa da spadaccini olimpionici provenienti da tutto il mondo. Manca, infatti, un mese all'inizio della 73esima edizione dei Mondiali di Scherma in programma al Palaghiaccio

Locandina Mondiali di Scherma

Dall’8 al 16 ottobre, Catania sarà invasa da spadaccini olimpionici provenienti da tutto il mondo. Manca, infatti, un mese all’inizio della 73esima edizione dei Mondiali di Scherma, riservati agli atleti olimpici e paralimpici, in programma al Palaghiaccio di Catania.

Alti i numeri della manifestazione: millecento gli atleti impegnati nelle prove individuali, più di 600 in quelle a squadre, in rappresentanza di oltre 130 Paesi. L'evento è costato 9 milioni, che sono stati spalmati nell'arco del triennio 2009/11. Poco più della metà di questa cifra, 4.918,000 euro, servirà per coprire solo le spese del Mondiale, il 12% verrà erogato da sponsor privati.

Il 25 settembre cominceranno a sbarcare le prime Nazionali: Cina, Giappone, Stati Uniti; quindi toccherà a Francia, Ungheria, Germania, il cui arrivo in Sicilia è previsto fra il 4 e 5 ottobre.

Secondo la previsione di Federalberghi, il Mondiale di scherma convoglierà circa 25 mila persone nella sola provincia di Catania. Sono, inoltre, attesi 120 fra giornalisti e fotoreporter, mentre oltre 4 mila addetti ai lavori, fra arbitri, atleti, dirigenti, accompagnatori, maestri e volontari, saranno parte integrante dell'evento.

La cerimonia di apertura è fissata per sabato 8 ottobre in Piazza Università, a Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento