Mostra d'arte 'Contaminazioni' al Palazzo della Cultura

CONTAMINAZIONI 29 OTTOBRE-20 NOVEMBRE 2016. Catania, 29 Ottobre 2016 -"Contaminazioni" rappresenta il percorso artistico di Linda Saporito, in mostra al Palazzo della Cultura, ex Platamone (Comune di Catania, Assessorato alla Cultura) a cura di Anna Maria Ruta, dal 29 Ottobre fino al 20 Novembre 2016. Dopo la mostra personale alla Valle dei Tempi di Agrigento, le collettive a Trapani "Magnetikzone" e"Mediterranea", Biennale di Arte Contemporanea II edizione a Favignana, la ricerca artistica "Contaminazioni" di Linda Saporito prosegue nella sua descrizione della società contemporanea. Questo concetto, non dissimile dalle teorie sociologiche degli ultimi decenni, considera l'insieme di una moderna "polis" quale grande,e spesso indeterminabile, contenitore di legami "pluricellulari". "Contaminazioni" nasconde una sorta di drammaturgia del mondo contemporaneo, composto da frammenti di maschere, o volti in serie che intonano una nota musicale in continua aggregazione, è l'avvio con il quale si approda, stilisticamente, a una concezione più materiale dell'obiettivo "società". Le strutture infinitesimali dei tessuti anatomici che rivelano le immagini, si fondono similmente a pensieri, ma con un'intensità curiosa che dona, percettivamente, una sensazione di "gommosità" piacevole.Nata a Licata nel 1973 Linda Saporito si avvicina alla pittura seguendo studi artistici . La formazione di architetto ha influenzato certamente la sua ricerca pittorica. Strumento di indagine e di esplorazione è la figurazione dove i soggetti rappresentati diventano pretesto per la costruzione di uno spazio pieno.La mostra presenta un percorso iniziato nel 2014, preceduta dai primi studi effettuati sul corpo umano, come scrupolosa indagine spaziale e dalla serie intitolata "Aggregazioni", nel cui primo ciclo, i volti/maschera, dalle bocche stravolte e dalla tonalità del grigio, recitano, come in una tragedia greca, il dramma umano.Con "Contaminazioni"si assiste ad una trasformazione: i visi stessi si contorcono divenendo cellule, i nasi si allungano, gli occhi si chiudono, i menti si incurvano. I volti/cellule di Saporito, pensanti o dormienti e i loro occhi chiusi non sono pura casualità, esprimono lo stato attuale di un'umanità pensante o dormiente, sono un richiamo al tessuto biologico del corpo umano osservato al microscopio. Un'evoluzione lenta, graduale, portata avanti attraverso un processo di stilizzazione della linea, divenuta sempre più sottile e di totale semplificazione che man mano tendono a diradarsi creando del vuoto e ripetizione ossessiva del ritorno ad uno stato originario dell'uomo. Ingresso: libero. Info per il pubblico. Tel.: +39 0922 556210 3358422518. e-mail: diarchitettura@gmail.com. Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 - dalle 15:00 alle 19:00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Mostra 'Nel lucido buio'

    • dal 26 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Fondazione La Verde La Malfa - Parco dell'Arte

I più visti

  • Scappamu: ingressi scontati per la prima Escape Room con temi mai visti in Sicilia

    • dal 14 ottobre al 14 novembre 2020
    • Escape Room
  • Catania Sotterranea

    • dal 27 settembre al 1 novembre 2020
  • Bellini Festival

    • dal 23 settembre al 3 novembre 2020
  • Laboratori teatrali

    • dal 3 settembre 2020 al 7 giugno 2021
    • Teatro Zig Zag
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    CataniaToday è in caricamento