Castello Ursino, grande successo per La Notte della Follia

44 eventi in 24 ore no stop. Danza, teatro, musica, arte hanno invaso la fortezza federiciana e ottenuto grande partecipazione di pubblico

44 eventi in 24 ore no stop di spettacoli, arte, musica, performance,danza. Una folle invasione di cultura declinata in tutte le forme possibilI, dalle 20 di sabato 8 alle 20 di domenica 9 ottobre all'interno del  Castello Ursino. Ecco cos'è stata "La Notte della Follia", evento organizzato da Fenice - Company Ideas nell'ambito della settimana della Bellezza promossa in sinergia dal Comune di Catania e dal Corriere della Sera.

In apertura spazio alla musica cantata e suonata dai piccoli dell 'orchestra TVB Junior diretta dal maestro Pietro Marchese. A seguire numerose visite guidate della mostra del "Museo della Follia" con incursioni artistiche e teatrali a cura dell'accademia Cams. Nel corso della serata di sabato, proprio all'interno della sala principale detta "Sala delle Armi" della fortezza federiciana era possibile ascoltare musica da camera suonata dal Klaviol Trio, a cura dell'associazione Darshan.Tutto esaurito anche per gli spettacoli teatrali che sono andati in scena nella corte del castello, platea gremita per "Il teatro tra eros e follia" proposto dalla compagnia Cams Theatre.

Applausi a scena aperta per "Nel nome di questo nostro sacro corpo", performance site-specific a cura di Vuccirìa Teatro. La compagnia di origine catanese ha proposto un lavoro di rara raffinatezza collegato ad alcuni brani di Testo Tossico del filosofo transgender Paul B. Preciado: sul palcoscenico un lavoro drammaturgico centrato sul tema delle sperimentazioni sui soggetti ritenuti omosessuali all'interno degli istituti di igiene mentale, alla fine degli anni 40 del Novecento.

La notte è andata avanti tra un itinerario notturno alla luce delle lanterne curato dall'associazione guide turistiche di Catania, reading di poesie e musica live. Al risveglio, tra le 7 e le 9 del mattino una sessione di yoga tenuta da Casa Kundalini. Alle 10 del mattino la visita della mostra dedicata alle opere di Ligabue è stata arricchita dalla presenza di Flavio Bucci, attore che ha interpretato il pittore in un film a lui dedicato.

Spazio a scrittura, cinema e televisione dalle ore 10 alle 12 con uno stage a cura di Federico Moccia e ad ora di pranzo esperienza sensoriale e di gusto curata dal ristorante Km0. Le ultime ore dell'iniziativa hanno lasciato spazio all'attesissimo Vittorio Sgarbi, curatore della mostra con un approfondimento tematico sul genio e sulla follia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento