Piazza Università: “Un Campione per amico” parte con un rigore del sindaco

E' il calcio di rigore tirato dal sindaco Raffaele Stancanelli ad aprire in piazza Università la prima tappa nazionale della manifestazione, ideata dai quattro campioni dello sport Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Jury Chechi

Ancora Sport e Divertimento, stavolta per i più piccoli, ieri mattina in Piazza Università, in occasione dell’evento “Un Campione per amico”, presentato da Banca Generali. E' il calcio di rigore tirato dal sindaco Raffaele Stancanelli ad aprire in piazza Università la prima tappa nazionale della manifestazione, ideata dai quattro campioni dello sport Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Jury Chechi e giunta alla quattordicesima edizione. L'iniziativa, che ha l'obiettivo di avvicinare i bambini ai valori positivi della pratica sportiva, quest'anno assume una forte connotazione sociale grazie al patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico.

“Abbiamo subito inserito la proposta di questi grandi campioni sportivi nel programma 'Catania in PRIMAvera' – ha detto il sindaco Stancanelli, che in piazza Università insieme ai ragazzo si è anche cimentato in prove di tennis e pallavolo - perché crediamo che lo sport possa dare un importante contributo alla crescita e allo sviluppo dei nostri ragazzi. Vedere oggi così tanti bambini entusiasti di confrontarsi con veri campioni ci riempie di gioia e dimostra, come già lo strepitoso successo di CorriCatania, che si possono realizzare grandi cose a costo zero per l'amministrazione, con un po' di buona volontà e la collaborazione di tutti, enti pubblici e privati compresi”.

A scendere in piazza, all'interno dei quattro campi allestiti per ciascuna delle quattro discipline rappresentate -tennis, pallavolo, ginnastica e calcio, oltre mille bambini di età compresa tra i 6 e i 13 anni provenienti dagli istituti comprensivi catanesi Diaz-Manzoni, F. De Sanctis, Corridoni-Meucci, Caronda, Coppola, Malerba e dalle onlus territoriali I. Sciascia, A. Nardone, G. Gobetti, selezionate grazie alla collaborazione del Comitato Italiano Paralimpico. Ciascun campione ha giocato con tutti i bambini, impartendo generosamente anche piccole lezioni sportive. In occasione dell'evento è stato inoltre consegnato alle scuole intervenute il kit di partecipazione al concorso “Componi il tuo sogno olimpico senza barriere” che intende sensibilizzare i ragazzi sui valori della massima integrazione dello sport attraverso elaborati sulle discipline paralimpiche e la realizzazione di un docufilm che sarà trasmesso da Rai Sport durante le Paralimpiadi di Londra.



“I nostri alunni sono già abituati allo sport,e lo praticano con amore e passione. Oggi sono tutti davvero molto entusiasti perché ci sono i big,vederli da vicino fa sempre tutto un altro effetto. L’iniziativa è importante,e nella nostra scuola-l’istituto comprensivo Coppola -abituiamo i nostri studenti allo sport ed esperti si occupano di loro”, spiega l’insegnante Costanzo.

“Far conoscere ai ragazzi tutte le discipline sportive,o almeno le più famose,è importante. Siamo partiti all’avventura, i ragazzi sono molto contenti e non vedono l’ora di confrontarsi direttamente e a faccia a faccia con  i campioni” aggiunge un’altra insegnante,l a professoressa Distefano, dell’Istituto Comprensivo Diaz di Catania.

“Un Campione per amico” è sostenuto da Banca Generali, che  nella riuscita manifestazione del capoluogo etneo è stata rappresentata dal responsabile della sede catanese, Alberto Interlandi.


Dopo piazza Università, la manifestazione farà tappa in altre nove fra le più belle piazze italiane per concludersi il 25 maggio a Vicenza.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento