Politica industriale e credito d’imposta in Sicilia, domani convegno a Palazzo Centrale

Dopo gli indirizzi di saluto del rettore Giacomo Pignataro e del direttore del dipartimento di Economia e Impresa Michela Cavallaro, prenderanno il via i lavori, coordinati dalla prof.ssa Mariella Musumeci, docente di Economia industriale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Domani mattina, mercoledì 29 gennaio, alle 9,30, nell’aula magna del Palazzo dell’Università si terrà un incontro per la presentazione del volume dal titolo “Divari manifatturieri e strumenti di politica industriale. Il caso del credito d’imposta in Sicilia” (autori vari, Franco Angeli editore), che traccia un significativo bilancio dell’esperienza avviata in Sicilia con la Legge regionale 17 novembre 2009 n. 11 volta a favorire gli investimenti e la crescita dimensionale delle aziende.

Dopo gli indirizzi di saluto del rettore Giacomo Pignataro e del direttore del dipartimento di Economia e Impresa Michela Cavallaro, prenderanno il via i lavori, coordinati dalla prof.ssa Mariella Musumeci, docente di Economia industriale.

Nel corso della prima sessione, incentrata sulla legge regionale 11 del 2009 come innovazione della politica industriale regionale, interverranno Giovanni Bologna, dirigente generale del dipartimento Finanze e Credito dell’assessorato all’Economia della Regione Siciliana, Benedetto Mineo, amministratore delegato Equitalia spa, Salvatore Taormina, dirigente del servizio “Credito e Risparmio” dell’assessorato regionale all’Economia, l’on. Nino D’Asero, relatore all’Ars della L.R. 11/2009, e il dirigente dell’Agenzia delle entrate regionale Mauro Farina.

La seconda sessione verterà sui ritardi strutturali dell’industria siciliana. Interverranno sul tema Fabio Mazzola, docente di Politica economica all’Università di Palermo, Antonio Purpura, docente di Economia industriale all’Università di Palermo, il direttore dello Svimez Riccardo Padovani, e il direttore di Confindustria Catania Alfio Franco Vinci. Infine, sono previsti gli interventi programmati di Mario Bevacqua, presidente emerito della Federazione mondiale delle associazioni delle Agenzie di viaggio, Mario Filippello, segretario regionale Cna Sicilia, Giuseppe Scuderi, presidente Apindustrie Catania, Sebastiano Truglio, presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Catania, Maurizio Caserta, docente di Economia politica all’Università di Catania, e le conclusioni affidate all’assessore all’Economia della Regione siciliana Luca Bianchi.

I più letti
Torna su
CataniaToday è in caricamento