Polizia di Stato, “Una vita da social” sbarca in piazza Università

Tra i visitatori del truck vi saranno il comico catanese Giuseppe Castiglia ed il centrocampista del calcio Catania Francesco Lodi. Il Sindaco Enzo Bianco ed il Prefetto di Catania daranno il benvenuto agli studenti del Liceo Scientifico "Galileo Galilei", accompagnati dalla preside Gabriella Chisari

Partita da Roma, fa tappa domani a Catania in P.zza Università, la più importante e imponente campagna educativa itinerante che sia mai stata realizzata al mondo da un organismo di Polizia in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sulla sensibilizzazione e prevenzione sui rischi e pericoli dei social network e del Cyber bullismo.

Un progetto rivolto alle nuove generazioni cresciute sulle “piazze” dei social network, che permette di conoscere le opportunità del web evitando di cadere nelle tante trappole della rete internet e che si arricchisce di un nuovo partner che seguirà le tappe del truck come Radio Italia Solo Musica Italiana e Radio Italia Anni 60.
L’iniziativa, partita lo scorso gennaio da Roma, ha già raggiunto Firenze, Livorno, Pisa, Genova, Olbia, Nuoro, Cagliari, Enna, Palermo e adesso Catania,  prima di riprendere il viaggio per  Reggio Calabria, Cosenza, Bari, Potenza, Matera, Salerno, Napoli, Campobasso, Pescara, L’Aquila, Perugia, Ancona, Pesaro Urbino, Rimini, Bologna, Padova, Venezia, Trieste, Trento, Aosta, Torino.

Per la prima volta aziende come Facebook, Fastweb, Google, H3G, Libero, Microsoft, Telecom Italia, Norton by Symantec, Skuola.net, Vodafone, Virgilio, Wind e Youtube e Consorzio Gruppo Eventi, insieme alla Polizia di Stato per un solo grande obiettivo: “rendere la rete sempre più sicura dopo i gravissimi recenti episodi  di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed il dilagante fenomeno del cyber bullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto della rete”. Tra le novità, non poteva mancare la pagina Facebook “Una vita da social” dove verranno postate le attività e le impressioni dei giovani internauti durante tutte le tappe del Truck.

Gli operatori della Polizia Postale e di alcune aziende, in particolare a Catania vi sarà un funzionario Vodafone, grazie a un truck di 18 metri allestito con un’aula didattica multimediale con postazioni internet, domani 7 marzo, dalle ore 9,00 alle 18,00 in Piazza Università, nello splendido scenario del barocco catanese, svolgeranno incontri, con un linguaggio semplice ma esplicito adatto a tutte le fasce di età, con studenti, genitori, insegnanti e società civile, sull’utilizzo sicuro, consapevole, responsabile e critico della rete internet.

Tra i visitatori del truck vi saranno il comico catanese Giuseppe Castiglia ed il centrocampista del calcio Catania Francesco Lodi. Il Sindaco Enzo Bianco ed il Prefetto di Catania alle 10,00 daranno il benvenuto agli studenti del Liceo Scientifico “Galileo Galilei”, accompagnati dalla preside Gabriella Chisari, ed ai ragazzi della scuola media “Capuana-Vespucci”.

“La Polizia di Stato – afferma Salvatore Longo Questore della Provincia di Catania- è da tempo fortemente impegnata nei progetti educativi su questi temi, tuttavia con questo progetto nazionale che attraverserà tutta la penisola il nostro obiettivo è di raggiungere anche gli adulti, il cui ruolo è determinante per la tutela dei minori soprattutto durante la navigazione Internet” .
Secondo Marcello La Bella, Dirigente del Compartimento Polizia Postale Sicilia Orientale dichiara: “Formazione ed informazione sono una componente essenziale della nostra attività di prevenzione. Grazie alla diffusione delle informazioni sui rischi del web è aumentata la consapevolezza e sono aumentate le denunce, anche quelle on-line. Senza dimenticare che alcuni casi di adescamento, di abusi sessuali e di cyber bullismo sono emersi proprio dopo i nostri incontri con gli studenti. Ad oggi abbiamo incontrato oltre 7.000 ragazzi, in 39 istituti scolastici di ogni ordine e grado, di questa provincia.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento