Premio Castello sotto le Stelle, al via la seconda edizione

Dieci riconoscimenti alle eccellenze giovani, innovative e capaci di fare rete

Un premio alle eccellenze giovani, innovative e capaci di fare rete. Così, Castello sotto le Stelle, l’evento ideato da Giusi Maccarrone si presenta quest’anno alla sua seconda edizione in programma giovedì 18 luglio, alle 20,30, nella incantevole piazza di Acicastello, sotto l’imponente maniero normanno. Un evento nato dalla passione che caratterizza la fondatrice, che vanta un’esperienza decennale nel settore della moda, ma che si propone di promuovere e valorizzare artisti e creativi che non siano solo espressione della haute couture siciliana. Il leit motiv, infatti, che ha accompagnato la scelta di selezionare 10 nomi dei settori moda, cultura, impresa, sport oltre ad un premio speciale assegnato alla Medicina è stato appunto quello di volere riconoscere il valore “smart” di molte realtà e accendere i riflettori innanzitutto sull’entusiasmo e l’impegno di tanti “under 40” ma anche di affermati professionisti capaci di passare il testimone, di condividere esperienze di successo, abbattendo stereotipi e luoghi comuni, sfidando barriere geografiche e dimostrare che da una terra periferica come la Sicilia, si possano creare connessioni e declinare nuovi paradigmi di eccellenza, innovazione, sostenibilità, sociale. La serata, condotta dalla giornalista Simona Pulvirenti, vedrà la partecipazione della giovane promessa Ylenia Aquilone, da Catania a concorrente di The Voice 2018. Sulla passerella del premio Castello Sotto le Stelle sfileranno tre stilisti che di red carpet se ne intendono a cominciare dal catanese Marco Strano, eccellenza della sartoria siciliana che si è imposto nell’Olimpo dell’alta moda, il brand trevigiano La Cles, la cui anima creativa Margherita de Cles, amante del melting pot e cosmopolita, vive tra Italia, India e Marocco, e infine Lelì, borse e accessori di Eleonora Platania, anche lei catanese, da settembre la sua collezione invernale sarà presente a Milano, Cortina e Londra. In comune hanno l’attento studio del tessuto naturale, la rigorosa artigianalità, elementi essenziali per creare capi sempre più esclusivi e personalizzabili. Nella lista dei riconoscimenti assegnati si parte proprio dalla moda, a cui sono state riservate ben 4 categorie: per l’”alta moda” sarà premiato proprio Marco Strano; per “brand emergente” Eleonora Platania e il brand Lelì; per la sezione “make up”, il riconoscimento va ad Orazio Tomarchio, La Truccheria Cherie, make-up artist di star del calibro di Sofia Loren, Susan Sarandon, e "teste coronate" da Ranja Giordania a Letizia Ortiz Rocasolano; per l’”artigianalità”, l’azienda Le Panier bags, laboratorio artigianale di pelletteria di Acireale e il fondatore Rosario Leotta. Gli altri 5 riconoscimenti: al giornalismo, a Rosamaria Di Natale, giornalista e docente di giornalismo multimediale; per la cultura, a Officine Culturali e al fondatore Francesco Mannino; per il Sociale lo studio Frontini–Terrana architects, team di architetti e urban designer con sede a Firenze, ritira il premio l’architetto Emilio Randazzo; per l’impresa il fondatore di Sun Prod Walter Rudolf Ansorge, azienda per la commercializzazione di essenze agrumarie; per lo sport, Sergio Parisi, presidente regionale della Federazione Italiana Nuoto e di vice presidente vicario del Coni Sicilia. E infine, il premio Speciale è stato assegnato al professore Giovanni Nicoletti, primario e Direttore della Neurochirurgia del Garibaldi di Catania e al team, composto dai neuroradiologi interventisti Gianluca Galvano e Alfio Cannella della Radiologia del Garibaldi Centro e dai neurochirurghi, oltre a Nicoletti, Massimo Furnari e Carmelo Riolo, citato nella prestigiosa rivista internazionale World Neurosurgery per aver pianificato una strategia con una tecnica innovativa mai eseguita al mondo per esportare un neuroma intracranico gigante in età pediatrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento