San Berillo, il design e l’arte sbarcano nella periferia della città

Sette grandi sale e un ampio cortile: è il nuovo Palazzo Museo d'Arte che sorge in Via Buda per volere dell'architetto Renato Basile, presidente dell'associazione REBA

Sette grandi sale e un ampio cortile: questo, in parte, il nuovo Palazzo Museo d’Arte che sorge in Via Buda per volere dell’architetto Renato Basile, presidente dell’associazione REBA, da sempre promotore della rinascita di San Berillo, quartiere tutto da scoprire ma troppo spesso dimenticato ma che grazie all’iniziativa “Poligoni dell’Arte” risplende di nuova luce.

L’impegno di questo moderno mecenate catanese ha portato a San Berillo una nuova vitalità e nei suoi suggestivi vicoli e nelle sue storiche vie arte, cultura e design.

Proprio in via Buda, infatti, verrà inaugurata domenica pomeriggio– alla presenza del Sottosegretario alle Politiche agricole On. Giuseppe Castiglione, dell’assessore regionale ai beni culturali Mariarita Sgarlata, del sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e dell’assessore comunale  alla mobilità Santi Cascone – questa nuova casa dell’arte e del design che sarà il cuore pulsante della cultura siciliana.

Questo perché secondo l’architetto Basile “vivere la cultura per strada, assaporare l’arte, creare un fermento positivo nei cittadini e nei visitatori che vengono condotti così in un viaggio sensoriale nuovo alla scoperta di luoghi per troppo tempo dimenticati, deve essere una missione e un dovere”.

Da qui l’edizione 2013 del progetto “Poligoni dell’Arte” dell’associazione REBA  che, dopo il successo degli anni passati, torna anche quest’anno allo scopo di valorizzare San Berillo.

E proprio grazie al buon risultato riscosso negli anni passati, quest'anno l'iniziativa si arricchisce di tanti nuovi elementi: ci sarà l'esposizione della collezione Vitra, Vistosi, Slamp, Sforzin, Studio Italia Design, Kasthall, Dedar, pedrali, di oggetti e corpi illuminanti di design, di tante novità provenienti dal Salone del Mobile di Milano 2013, di fotografie, dipinti e di tanto altro ancora, nonché il coinvolgimento di 50 architetti che lungo le strade di San Berillo esporranno i loro progetti. E poi tanti designer provenienti da tutta Italia che hanno accolto con entusiasmo l'invito dell'architetto Basile, un architetto che ha fatto della diffusione della cultura la sua ragione di vita.

A tutto ciò si unisce l'adozione di via Carro, la strada che congiunge via delle Finanze con la via Buda: grazie all'aiuto dell'amministrazione comunale, via Carro è stata rimessa completamente a nuovo e chiusa al traffico e l’architetto Basile ha realizzato e donato una scultura di legno denominata “Pentadodecaedro dell’arte”collocandola al centro della via per esaltare la bellezza del luogo.

L

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento