Un Goal per la Solidarietà al Massimino, tra personaggi noti e meno noti

Erano in 15.000 ieri mattina allo stadio A. Massimino di Catania, per assistere a "Un Goal per la Solidarietà". Tra i volti più noti, Jimmy Ghione, Giorgio Pasotti, Giulio Base, dj Ringo, Raffaello Balzo, Ferdinando Giordano, Christian Galella

Erano in 15.000 ieri mattina allo stadio A. Massimino di Catania, per assistere a “Un Goal per la Solidarietà” targato “Italia Eventi” di Luca Napoli.
La Nazionale Italiana Artisti Tv, una formazione di giornalisti, una selezione locale, composta da personaggi dello sport, politica e spettacolo, chiamata “All star Sicilia”, una formazione di commercianti locali, sono scesi in campo, in occasione dell’evento ormai giunto alla sua ottava edizione.

Tra i volti più noti, Jimmy Ghione (Striscia la Notizia), gli attori Giorgio Pasotti e Giulio Base, dj Ringo, Raffaello Balzo (Centovetrine), Ferdinando Giordano (GF 12), Christian Galella (tronista di Uomini e donne), Stefano Marletta(Amici 2012). Madrina dell'evento, Elisabetta Gregoraci

Noi di CataniaToday c’eravamo e alcuni di loro hanno scambiato quattro chiacchere con noi in attesa del fischio d’inizio.

“E’ la prima volta che partecipo a questa iniziativa:è un evento organizzato in maniera perfetta,e per questo ringrazio lo staff di avermi scelto. Amo la Sicilia e ogni volta che ritorno,l’accoglienza è sempre calorosa”, ha dichiarato Ferdinando Giordano, GF della 11^ edizione, ritornato in “gioco”, anche quest’anno,nonostante gli ascolti flop  .

“Anche per me è la prima volta che partecipo a Un Goal per la Solidarietà e spero vivamente non sia l’ultima. Parlando della Sicilia, di Catania,si rischia di cadere nella retorica: l’accoglienza e il calore sono spettacolari, basta dare un occhio a questo stadio immenso pieno di gente. Quanto ai miei progetti televisivi, sono stato di recente protagonista della fiction RAI “Anita Garibaldi” e sono già a lavoro per il futuro”, ha dichiarato Giorgio Pasotti, che insieme al collega Giulio Base scaldava i muscoli, correndo in campo.

E dopo il momento di silenzio per la scomparsa del calciatore Morosini, un ex giocatore della Juventus, Nicola Amoruso, precisa quanto doloroso sia il momento che sta attraversando il calcio italiano. “ Nonostante tutto, è bello vedere lo stadio così pieno, è un gesto molto importante per Catania, un momento da ricordare. Quanto alla triste vicenda che ha colpito il calcio italiano, mi sento di aggiungere che i controlli sui nostri calciatori sono sempre assidui, anche se certe patologie sono difficili da diagnosticare. Monitorare la situazione non è però un male”.

Il Sindaco Stancanelli, con la maglia del calcio Catania, ha dato il via alla partita, calciando per primo.

Tra gli ospiti, anche il neo eliminato,e tutto catanese, Stefano Marletta, cantautore dell’edizione di quest’anno, n onda su canale 5,”Amici di Maria Defilippi 2012”.  “Casa mia è sempre casa mia, mi sento rinato ogni volta che ritorno. Amici è stata una esperienza bellissima, si cresce tantissimo artisticamente. Ho ricevuto molte proposte lavorative,e spero,in cuor mio,vadano a buon fine,così da portare in alto il nome della Sicilia”.

L’incasso della partita sarà destinato ad alcune famiglie catanesi con gravi disagi economici e di salute,che potranno usufruire per 10 mesi, di buoni spesa presso una catena alimentare.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Dimentica il figlio in auto alla Cittadella, muore bimbo di 2 anni

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

  • Traffico di droga pilotato dai clan, 40 arresti: i nomi

Torna su
CataniaToday è in caricamento