menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Viagrande "Baciamo le Mani Party" ed è polemica

A Viagrande, una festa danzante "Baciamo le Mani Party". Ed è polemica. Il tema scelto non è piaciuto all'associazione antimafia Libera: tra gli organizzatori, anche noti pr catanesi per una serata sulle note languide e struggenti di Nino Rota

Domani sera a Viagrande, festa danzante "Baciamo le Mani Party". Ed è polemica. Tra gli organizzatori, anche noti pr catanesi per una serata sulle note languide e struggenti di Nino Rota. Il tema scelto non è piaciuto all'associazione antimafia Libera che, nella persona di Giuseppe Vinci, ha dichiarato a Italpress: "Il comitato provinciale di Catania viene a conoscenza con dolore e inquietudine della Decima Festa del Paradiso dell'Etna denominata Baciamo le mani Party, descritta nel comunicato promozionale come uno 'sbeffeggiare' simpatico, con un ritorno al passato di quella Sicilia rurale, feudale, contadina di stampo prettamente agricolo che poi esportò fuori dai confini tante illustri personalità ma anche alcune particolari caratteristiche fatte di vossignoria e di mammasantissima".


"Noi - aggiunge Vinci - in nome di tutte le vittime della mafia e dei loro parenti che rappresentano la parte migliore della storia del nostro Paese, crediamo che ci sia davvero poco di simpatico nel riaggiornare il mito della peggiore Sicilia criminale e ci vergogniamo del riferimento iconico alla sicilianità con coppola, gilet, camicia bianca e pizzini Il nostro auspicio è che tali manifestazioni di colpevole nostalgia non abbiano seguito presso la larga parte di cittadinanza che crede nel valore della memoria".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Etna in attività: ancora cenere vulcanica sui paesi etnei

  • Cronaca

    Torna dalla latitanza trascorsa in Germania: arrestato

  • Cronaca

    Covid, continuano i controlli sul rispetto del "coprifuoco"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento