Vincenzo Montella sale in cattedra contro il cancro, giovedì al liceo "M.M. Lazzaro"

In occasione del progetto "campionato della salute" promosso dall'Associazione Italiana di Oncologia Medica, giovedì 19 aprile l'allenatore del Catania incontrerà i ragazzi del Liceo Artistico "M.M. Lazzaro"

Dopo il successo travolgente della prima stagione, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), torna in campo con i big della serie A di calcio per la prevenzione del cancro. Calciatori fianco a fianco dei medici, per incontrare i ragazzi nelle scuole e spiegare come “Non fare autogol” alla propria salute con comportamenti scorretti, dal fumo, alla sedentarietà, all’alcol.

Vincenzo Montella, Giorgio Chiellini, Sebastian Giovinco, Tommaso Rocchi, Stephan El Shaarawy, Nicola Legrottaglie, Morgan De Sanctis, Giuseppe Sculli, Alexandre Pato, Fabrizio Miccoli, Alberto Gilardino, Simone Perrotta e Angelo Palombo formano la squadra della prevenzione, allenata dal CT Cesare Prandelli.

Il progetto nazionale, attivo anche su internet e su facebook con il “campionato della salute”, dopo le tappe di Milano e Torino, approda in Sicilia.

La terza tappa della campagna itinerante è fissata per domani, giovedì 19 aprile alle 10 presso il Liceo Artistico “M.M. Lazzaro” di Catania. Davanti a oltre 300 studenti, interverranno il prof. Roberto Bordonaro, coordinatore regionale AIOM per la Sicilia, il prof. Giuseppe Altavilla, Direttore dell’Unità di oncologia medica al Policlinico G. Martino di Messina e l’allenatore del Catania, Vincenzo Montella.

Il progetto Non fare autogol, che ha ricevuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del CONI, della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e della Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), sarà protagonista durante la fase finale di questo campionato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento