Esame di maturità 2020: il protocollo di sicurezza

Sono state individuate tutte le misure di sicurezza che dovranno essere rispettate a partire dal 17 giugno, giorno d'inizio dell'esame di maturità 2020

L'esame di maturità prenderà il via il prossimo 17 giugno 2020 con le modalità che sono state precedentemente indicate dal Ministero dell'Istruzione.

Al contempo il Comitato Tecnico Scientifico ha individuato il protocollo di sicurezza che dovrà essere minuziosamente rispettato.

All'interno dell'aula tutti i presenti, ossia commissari, presidente e candidato, dovranno portare la mascherina e stare ad una distanza di almeno 1 metro l'uno dall'altro. Lo studente potrà portare un solo accompagnatore per ascoltarlo durante il colloquio. 

Le mascherine ai professori saranno fornite dalla scuola, i candidati dovranno portare la propria. Non sarà necessaria la misurazione della febbre all'ingresso a scuola, ma basterà compilare il modello di autocertificazione 

I candidati dovranno presentarsi almeno 15 minuti prima della prova per evitare assembramenti. Se qualcuno arriverà a scuola con mezzi pubblici avrà la precedenza rispetto ad altri viaggiatori. Si entrerà uno per volta e le pulizie dell'aula verranno effettuate alla fine di ogni sessione d'esame, ossia ogni sera. 

Poichè si ha paura di defezioni last-minute di alcuni professori per motivi di salute è pronta una procedura per la sostituzione dei colleghi malati o con la nomina di supplenti ad hoc o con il collegamento in videoconferenza. Sarà il preside a decidere. E' obbligatoria durante il colloquio la presenza del professore di italiano e di quello della materia di indirizzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formazione, la Regione finanzia master e corsi di lingua certificati

  • L’Università di Catania ospita l’European Society of International Law's annual Research Forum

  • Kahoot! - Arriva l'app mobile in italiano

Torna su
CataniaToday è in caricamento