Coronavirus, decreto Scuola: tutte le novità

Nella giornata del 6 aprile è stato delineato quale sarà il futuro della scuola nei prossimi mesi a causa dell'emergenza Coronavirus

Si è delineato quale sarà il futuro prossimo della scuola a causa dell'emergenza Coronavirus. La ministra Azzolina ha infatti indicato quali saranno le caratteristiche principali del prossimo decreto che verrà emanato.

Obbligatorietà della didattica a distanza - Le scuole e le classi che non si sono ancora organizzate dovranno necessariamente farlo. Verrà stanziato alle scuole l'importo di 85 milioni di euro per garantire il potenziamento della didattica a distanza (si dovranno mettere a disposizione dei meno abbienti dispositivi digitali per fruire della didattica a distanza).

Voti - Si attende di capire quale sarà il sistema di valutazione utilizzato, che non si dovrà basare ovviamente solamente sul giudizio del primo quadrimestre (peserà l'impegno degli alunni nelle lezioni da casa ed anche il recupero degli apprendimenti nel secondo quadrimestre). Eccezionalmente la promozione sarà garantita per tutti (tranne per coloro che stanno facendo gli esami di maturità), in modo tale da non scatenare ricorsi.

Anno scolastico 2020-2021 - Si tornerà a scuola l'1 o il 2 settembre, non con calendari regionali dfferenziati come accade di solito. Le prime settimane saranno dedicate al recupero degli apprendimenti.

Esame di maturità - In caso di ritorno a scuola entro il 18 maggio ci sarà almeno la prova di italiano (diversa da classe a classe perchè preparata dalla Commissione interna) gestita dal Miur. Essendo però l'ipotesi poco plausibile, ecco cosa accadrà. Tutti gli alunni saranno ammessi all'esame. L'esame sarà online con la sola prova orale (che potrà valere fino a 60 punti) e davanti ad una commissione interna.

Esame di terza media - Non ci sarà alcun esame, ma ogni alunno dovrà redigere una tesina che verrà valutata insieme ai voti avuti nel corso dell'anno scolastico. Se si dovesse tornare a scuola entro il 18 maggio l'esame sarebbe comunque ridotto eliminando una o più prove.

Tirocinio ed abilitazioni - Esami di abilitazione e concorsi pubblici sono sospesi, ma è possibile che si decida di svolgerli in modalità telematica. I tirocini allo stesso modo potranno essere svolti a distanza. Per gli avvocati il semestre di tirocinio si considererà svolto positivamente anche se il praticante non ha assistito al numero minimo di udienze ed il tirocinino è ridotto da 18 a 16 mesi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mancato aggiornamento delle graduatorie - Le graduatorie di istituto non saranno aggiornate per il prossimo anno scolastico. Il Ministro ha però previsto che verranno cambiate le modalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università di Catania - Digital Career Days

  • Università di Catania - 880 mila euro in “buoni-libro” per gli studenti

  • Workshop di Giornalismo 2021 - “Democrazia, algoritmi, informazione”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento