Lunedì, 26 Luglio 2021
Scuola

Scuola: maturità il 17 giugno, no alla soluzione 'Azzolina'

Si studia ancora su quale potrà essere la migliore soluzione per la scuola per ripartire: bocciata la proposta della Ministra Azzolina. Maturità: si parte il 17 giugno con una domanda a scelta del candidato

E' caos Scuola. La proposta del Ministro della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina di prevedere per il rientro e per un certo periodo di tempo metà studenti in classe e metà studenti a casa è stata fortemente criticata da professori e studenti (resta comunque un'opzione per gli studenti del liceo, non certo per quelli più piccoli).

Per questo motivo la stessa Azzolina ha fatto un passo indietro e si è ancora alla ricerca di soluzioni flessibili che dovranno essere adottate in relazione alle diverse fasce d'età, alle strutture scolastiche ed alle diverse realtà delle singole Regioni.

E' comunque certo che questa situazione di emergenza porterà ad un ripensamento della dimensione delle classi e soprattutto uno sforzo da parte delle singole Regioni a trovare ulteriori spazi, se esistenti.  E' stato invece escluso che per ovviare ai problemi possa essere disposto un aumento delle ore di lavoro per i docenti.

Maturità - E' stato confermato che l'esame comincierà il prossimo 17 giugno e si svolgerà in classe. Ogni giorno verranno convocati 5 studenti in modo tale che nel giro massimo di una settimana ogni classe dovrebbe esaurire il proprio turno. La prima domanda sarà a scelta del candidato, che dovrà preventivamente concordarla coi suoi professori, membri interni della commissione (un solo commissario esterno). Non si tratterà di una vera e propria tesina, ma di qualcosa che ci si avvicina molto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: maturità il 17 giugno, no alla soluzione 'Azzolina'

CataniaToday è in caricamento