Istruzione: lavoratori italiani tra i peggiori dell'UE

Italia penultima nell'Unione Europea: solo il 23% dei lavoratori italiani è laureato

L'indagine condotta da Eurostat e relativa al terzo trimestre del 2019 certifica che solamente il 23,4% dei lavoratori italiani possiede una laurea. Il nostro paese si colloca così al penultimo posto, davanti solo alla Romania

La media UE è del 36,8%, con picchi nel Regno Unito (48,2%), in Francia (43,3%) ed in Germania (30,6%). I lavoratori maschi laureati sono il 18,2% a fronte di una media UE del 32,8%. 

Prendendo in considerazione i lavoratori italiani con al massimo la terza media la percentuale è tra le più alte in Europa con il 29.7%, quasi il doppio rispetto alla media UE (15,9%).

Diversa invece la situazione delle donne in possesso di una laurea, che in Italia si assestano intorno al 30,1% a fronte di una media europea del 40,2%.

Prendendo in considerazione invece il 2018 i lavoratori italiani tra i 20 ed i 64 anni che hanno la licenza media erano il 30,1% degli occupati a fronte del 16,3% dell'Europa. 
Passando al livello di istruzione più alto, le persone che lavorano ed hanno una laurea in Italia sono il 23,1% del totale a fronte di una media europea del 35,8%.

Iscrizione all'università : i manuali più venduti sul web

Quale università? Anno accademico 2019-2020. Guida completa agli studi post-diploma

Dall'Università al Lavoro 2: Una scelta consapevole per costruire il tuo futuro. Guida all'Università 2019/2020

Prima Di Iniziare l'Università: Tutto quello che devi sapere per evitare i gravissimi errori che il 99% degli studenti commette fin dai primi mesi

Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti: anche se non puoi seguire tutte le lezioni e senza rinunciare alla tua vita sociale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università in Sicilia: approvato il disegno di legge per l'abolizione del numero chiuso

  • Università di Catania: avviato il progetto sugli agrumi biologici

Torna su
CataniaToday è in caricamento