Università e Covid-19: boom di iscritti in Sicilia, a Catania 3.017

Nonostante il Covid-19 le Università italiane hanno visto aumentare il numero degli immatricolati nell'anno 2020: nel complesso si registra un aumento del 7%

Nonostante il Covid-19 nell'anno 2020 non c'è stata una diminuzione, ma anzi un aumento dei nuovi iscritti alle università Italiane. Una rilevazione che è stata condotta dallo stesso Ministero ha infatti visto crescere del 7% rispetto al 2019 il numero delle matricole.

Per quanto riguarda le lauree triennali i nuovi immatricolati sono 324.000 (contro i 305.000 del 2019). Le matricole delle lauree magistrali sono invece passate da 445.000 a 477.000.

Le Regioni nelle quali si è avuta maggiore affluenza sono Umbria, Sicilia e Veneto. In generale i dati del Sud (+6,6) sono migliori rispetto a quelli del Nord (+5,1) ma non rispetto a quelli del Centro (+9.9).

Da registrare un successo in termini percentuali per l'Università della Tuscia (+56%) e per quelle di Perugia (+35%) e Napoli (+32%). L'Università che ha avuto il primato per quanto riguarda la crescita è la 'Sapienza' di Roma (2.379) davanti a Perugia (2.365) e Padova (2.091).

Prendendo in considerazione i nuovi iscritti in quanto a numero del 2020 il primato è sempre della 'Sapienza' di Roma davanti a Bologna e Padova. Non hanno risentito poi troppo della crisi Covid-19 nemmeno gli atenei privati: la Luiss registra un +6,4%, la Bocconi +3,1% e la Cattolica +2.5%. Impressionante anche il dato dell'Humanitas con il +43.9%.

Sicilia. Per quanto riguarda l'ateneo etneo il numero dei nuovi immatricolati a Catania è stato di 3.017 (dato risalente ad ottobre 2020). Sono stati 3.685 a Palermo, 307 alla Kore di Enna e 1.912 a Messina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il miglior posto dove lavorare in Italia? La classifica del 2020

  • Giovani e lavoro: l'UE rifinanzia 'Garanzia Giovani' fino al 2027

  • Servizio Civile in Sicilia - La Lega del Filo d'Oro cerca 4 volontari

  • Università di Catania - Progetto “CresciBlu” per conservazione del Mediterraneo

Torna su
CataniaToday è in caricamento