All'orto botanico un evento dedicato alle piante "aliene"

L'evento è aperto al pubblico, agli amanti del giardinaggio, progettisti del verde, agronomi e a quanti fossero interessati ad approfondire il tema delle specie aliene

Molte delle piante utilizzate nel florovivaismo non sono native del nostro territorio e la proliferazione di specie aliene può comportare seri danni alla biodiversità. In Italia circa 600 specie risultano naturalizzate e oltre 200 sono invasive ed in espansione. Le specie aliene invasive sono in grado di diffondersi causando impatti negativi agli ecosistemi, tanto che nella sola Unione Europea si stima che gli impatti causati dalle specie invasive animali e vegetali determinino perdite superiori ai 12 miliardi di euro all’anno. L’università di Cagliari ha scelto Catania come uno dei luoghi target in cui sensibilizzare la popolazione su tale problematica, coinvolgendo le associazioni locali che operano per una migliore conoscenza, salvaguardia, tutela e conservazione del patrimonio storico ambientale siciliano.

“Le isole mediterranee sono particolarmente vulnerabili agli impatti delle specie aliene invasive. Ciò è legato alle caratteristiche bioclimatiche del Mediterraneo che sono alquanto favorevoli all’insediamento di specie sub-tropicali introdotte accidentalmente o per scopi ornamentali. Pertanto, è quanto mai urgente - dichiara il professor Gian Pietro Giusso del Galdo, dell’Università degli studi di Catania - censire le specie vegetali invasive, studiarne l’ecologia e mettere a punto delle efficaci metodologie di controllo”.

Venerdì 31 gennaio, si terrà un incontro sul tema dalle ore 9 e 30 alle ore 13 presso l’orto botanico di via Etnea 397, a Catania. L'evento è aperto al pubblico, agli amanti del giardinaggio, progettisti del verde, agronomi e forestali, florovivaisti, operatori di educazione ambientale e a quanti fossero interessati ad approfondire il tema delle specie aliene invasive per conoscere la recente normativa europea e i principi fondamentali dei codici di condotta. La partecipazione è libera e gratuita. Chi volesse partecipare può inviare una mail a unicag.asap@gmail.com indicando nome, cognome e affiliazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento