Progetto di compostaggio a Mascalucia, ecco come gestire gli scarti della nostra spazzatura

L'amministrazione comunale di Mascalucia è riuscita ad avviare il primo progetto di compostaggio che prevede la costituzione dell'Albo dei Compostatori con consegna delle compostiere, previa partecipazione al corso di formazione

L’ amministrazione comunale di Mascalucia è riuscita ad avviare il primo progetto di compostaggio che prevede la costituzione dell’Albo dei Compostatori con consegna delle compostiere, previa partecipazione al corso di formazione. "E' il metodo più semplice ed economico per gestire il 40 % degli scarti che compongono la nostra spazzatura", si legge nella nota del Comune.

Il 40 % costituito da prezioso umido che in breve tempo ed in modo assolutamente naturale torna ad essere terra fertile. Un progetto ambizioso che ha visto la Comunità di Mascalucia protagonista. Da un lato i soci dell’Associazione che da anni sensibilizzano la popolazione che ha risposto benissimo alle sollecitazioni dell’Amministrazione in quanto ha già richiesto ben 450 compostiere in cambio dello sgravio nel pagamento della Tari.

Il Compostaggio domestico è una tecnica che richiede un poco di predisposizione al cambiamento delle proprie abitudini ma che dopo pochissimo acquista un aspetto che va aldilà del semplice sgravio fiscale. Togliere il 40 % degli scarti che viaggiano dai comuni alle discariche vuol dire incidere positivamente sia nell’ambiente che nelle casse comunali visto che con il porta a porta bisogna passare 2-4 volte a settimana a raccogliere questa preziosa quanto delicata frazione dei nostri rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Adesso attendiamo di ricevere le prime compostiere per dare il via ad i corsi di formazione - si legge - Il progetto continuerà poi nell’assistenza dell’utente per un periodo di un anno. Un nuovo e diverso modo di gestire la frazione organica che ci spinge a chiedere all’Assessore Regionale di esprimersi quanto prima indicando a Tutti i comuni Siciliani di inserire lo sgravio per chi vuole fare il compostaggio nella TARI che nel breve tempo tutti i consigli comunali devono approvare. Ci auguriamo in una indicazione veloce e chiediamo a tutti i sindaci di inserire questo fondamentale sgravio. Noi daremo tutto il supporto per far da ponte tra l’amministrazione ed i cittadini per fare un grande passo verso Rifiuti Zero, tanto più che ancora ad oggi non ci sono impianti dove effettivamente smaltire tutto l’umido che viene prodotto e che in ogni caso non ha senso portare in trasferta pagando il viaggio a peso d’oro. Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi e nel frattempo protocolleremo in tutti i comuni in cui siamo presenti la richiesta di inserire lo sgravio nella TARI".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento