rotate-mobile
life

Ecosistema urbano, Catania quart'ultima nella classifica nazionale

Per Legambiente "pochi passi avanti e un Paese fermo, con città statiche, che si sono rinnovate troppo poco in sostenibilità e rigenerazione urbana per migliorare la qualità di vita dei singoli e delle comunità"

Catania è la quart'ultima città nella classifica della vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani. La ricerca è stata realizzata da Legambiente, in collaborazione con l'Istituto di ricerca Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore, in occasione della 22esima edizione di “Ecosistema urbano”. 

Per Legambiente "pochi passi avanti e un Paese fermo, con città statiche, che si sono rinnovate troppo poco in sostenibilità e rigenerazione urbana per migliorare la qualità di vita dei singoli e delle comunità". 

Dei 104 capoluoghi indagati, a guidare la classifica presentata da Legambiente è il Nord Italia, che si guadagna le prime quattro posizioni. Al primo posto Verbania, il capoluogo piemontese che totalizza quasi l'83 percento dei punti assegnabili, sui 100 relativi a un'ipotetica città ideale, collezionando buone performance negli indicatori più significativi del rapporto, a cominciare dai tre relativi all'inquinamento atmosferico.

Seguono Trento Belluno (73,89%) e Bolzano (73,21%). La classifica prosegue con due citta' del centro, Macerata(71,32%) e Oristano(70,20%) al quinto e sesto posto, mentre la prima citta' del meridione che si incontra nella classifica e' Cosenza (64,71%), all'undicesimo posto, seguita pero' dall'Aquila (61,03%) e da Teramo (60,13%), rispettivamente al ventiduesimo e al ventisettesimo. Al contrario, le ultime cinque posizioni sono occupate tutte citta' del Sud: la calabrese Vibo Valentia (23,46%) e appunto Catania (24,79%), Palermo, Agrigento (17,85%) e ultima Messina (16,82%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecosistema urbano, Catania quart'ultima nella classifica nazionale

CataniaToday è in caricamento