Sportello unico attività produttive: cos'è e come funziona

Coloro che svolgono attività d'impresa o che hanno intenzione di svolgerla possono rivolversi al SUAP per poter avere un unico interlocutore nel disbrigo delle diverse pratiche amministrative

Lo Sportello Unico per le attività produttive, detto anche SUAP, è un soggetto pubblico presente in tutti i Comuni italiani la cui funzione è quella di essere punto d'incontro tra le imprese (imprese agricole, artigianali, commerciali, alberghiere e turistiche, servizi di telecomunicazioni, prestazioni offerte da intermediari finanziari e banche) e le istituzioni affinchè si possano sbrigare in maniera efficace tutte le pratiche amministrative relative all'apertura ed alla gestione di una azienda. Normalmente funziona in modalità telematica, ma è possibile anche potersi rivolgere allo sportello, che funziona anche come luogo di consulenza. 

SUAP - Obiettivi

- offrire assistenza all'imprenditore nei rapporti con la P.A.
- semplificare e rendere più accessibili i procedimenti amministrativi
- assicurare grazie alle misure telematiche un collegamento tra tutte le attività necessarie per la costituzione di una impresa

Il Suap si utilizza quindi per presentare istanze, scaricare documenti e norme, effettuare dei pagamenti. Ci si può registrare tramite la Carta Nazionale dei Servizi o tramite il sistema SPID. 

SUAP - Soggetti abilitati

- cittadini che vogliono avviare attività d'impresa e lavoratori autonomi
- imprenditori già titolari di partita IVA e di attività che si svolgono all'interno di immobili adibiti alla produzione di beni o alla fornitura di servizi
- tecnici incaricati delle aziende che devono redigere specifici progetti
- associazioni di categoria per l'apertura o lo svolgimento di attività economiche all'interno di un territorio 

SUAP - Requisiti per utilizzarlo

- pc con sistema operativo aggiornato
- linea ADSL stabile e sufficientemente veloce
-  casella PEC (Posta Elettronica Certificata)
- firma digitale (da apporre tramite lettore o token USB)

Per ogni pratica che deve essere sbrigata l'utente ha come referente unico il SUAP, che successivamente provvederà a smistare i diversi adempimenti presso i diversi destinatari (permessi ai Comuni, province, ASP ecc. ecc.).

L'impresa presenta al SUAP una richiesta (realizzazione, ampiamento, localizzazione, riconversione o ristrutturazione dell'attività) e lo sportelo si attiva per conto dell'imprenditore presso gli enti interessati. In questo modo si ha un solo interlocutore con la P.A. senza la necessità di dover girare diversi uffici (Ufficio Ediliza, ASP, VVFF, Genio Civile, ecc. ecc.). 

Il portale telematico dà l'accesso a tutti i Suap d'Italia, con la possibilità di avere informazioni riguardo la pratica da attivare, i documenti da allegare, la modulistica da presentare, lo stato di avanzamento della pratica una volta che è stata presentata.

Si può attivare anche per adempimenti relativi a tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, patrimonio storico-artistico, tutela della salute e della pubblica incolumità, edilizia produttiva. I Comuni possono esercitare le funzioni inerenti al Suap in forma singola o associata tra loro, oppure in convenzione con le camere di commercio.

Prima di compilare una pratica è sempre possibile verificarne i costi. Il portale consente di consultare il listino del Comune selezionato (durante la compilazione della pratica potrebbe essere richiesto di indicare gli importi previsti per l’adempimento e di procedere al pagamento). Se il Comune e gli enti del SUAP non hanno pubblicato il tariffario è opportuno prendere contatti con ciascun Ente e verificare i costi da sostenere. In ogni caso, il listino elenca il costo di tutte le singole pratiche. 

Indirizzi utili

Ministero dello Sviluppo Economico - Sito impresainungiorno

Sportello Unico Attività Produttive Catania - VIA Antonino Di Sangiuliano n.317 95124 - CATANIA (CT) - Telefono 0957422254

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento