Come aprire una partita IVA

Tutto quello che c'è da sapere in relazione all'apertura di una partita IVA: dal modulo da scaricare e compilare fino al regime fiscale da scegliere

Coloro che vogliono avviare un'attività di lavoro autonomo (società o persona fisica non soggetti a reddito da lavoro dipendente) devono necessariamente aprire una partita IVA. Si tratta di una sequenza numerica fondamentale in ambito tributario perchè indica il titolare dell'attività e la sua posizione fiscale. 

Per poter aprire una partita IVA bisogna consegnare all'Agenzia delle Entrate il modello AA9/12 per le persone fisiche o AA7/10 per soggetti diversi. 

E' una dichiarazione di inizio attività che dovrà essere consegnata almeno 30 giorni prima dell'avvio dell'attività professionale autonoma insieme al proprio documento di riconoscimento. La presentazione di questa dichiarazione non ha alcun costo. 

Può essere aperta telematicamente, recandosi presso gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. All'interno del modulo dovrà essere indicato anche il codice identificativo dell'attività che si sta andando a svolgere (codice ATECO). 

Con l'apertura della partita IVA bisognerà scegliere anche il regime fiscale (forfettario o a contabilità ordinaria) al quale aderire (hanno differenti costi di gestione). 

Il regime forfettario può essere scelto da tutti i contribuenti che non superino ricavi o compensi per € 65.000,00 all'anno e prevede l'esonero dall'obbligo di fatturazione elettronica (oltre all'applicazione di un'aliquota sostitutiva IRPEF ed IVA al 5% per i primi 5 anni).

Coloro che aderiscono al regime fiscale ordinario per mantenere una partita IVA dovranno sostenere il costo per la Camera di Commercio, i costi IRPEF, i costi di gestione separata INPS o cassa professionale, i costi IRAP, l'IVA (imposta sul valore aggiunto).  

I titolari di partita IVA devono inoltre aprire necessariamente la loro posizione previdenziale all'INPS (o alla sua gestione separata se si tratta di professionisti senza cassa previdenziale) per il pagamento dei contributi ed all'INAIL per l'assicurazione obbligatoria. 

Link ed indirizzi utili 

Agenzia delle Entrate di Catania - VIA MONSIGNOR DOMENICO ORLANDO N.1 - Telefono: 0956138111 - Fax: 0956138851 - E-mail: dp.catania@agenziaentrate.it - PEC: dp.catania@pce.agenziaentrate.it

Agenzia delle Entrate - Sito ufficiale

Modello AA9/12

Modello AA7/10 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Istruzioni per compilazione Modello AA7/10

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento