L’Iti Cannizzaro …non si ferma e dà una mano a sostenere la lotta al coronavirus

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Da due anni nel curricolo è stata introdotta la Biomedica esattamente biomeccanica e bio informatica sviluppata da studenti appartenenti al dipartimento di meccatronica e di informatica. Utilizzando una delle stampanti 3D presenti in istituto è stato realizzato un prototipo industriale di valvola che trasforma una semplice maschera da snorkeling in un respiratore d’emergenza per i malati di Covid-19 ricoverati presso gli ospedali, in attesa dei dispositivi elettromedicali ufficiali. L’idea è nata da un gruppo ingegneri della “Isinnova”, azienda bresciana che ha messo a disposizione gratuitamente sul proprio sito le istruzioni per realizzare il raccordo speciale e scatenato una gara di solidarietà fra chi in Italia dispone di stampanti 3D. #insiemecelafaremo

Torna su
CataniaToday è in caricamento