Martedì, 19 Ottobre 2021
Meteo

Nessun "tornado" ma "downburst": ecco il fenomeno temporalesco che si è abbattuto su Catania

Catania, ieri, è stata investita dal fenomeno che nel gergo meteorologico prende il nome di "downburst". A spiegarci di cosa si tratta è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Bonina. "Una corrente molto fredda e densa in rapido rovesciamento dal cumulonembo"

Catania, ieri, è stata investita dal fenomeno che nel gergo meteorologico prende il nome di "downburst". A spiegarci questo fenomeno temporalesco è il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Bonina. "Si tratta di una corrente molto fredda e densa in rapido rovesciamento dal cumulonembo (la nube temporalesca, ndr). Sospinta dalla differenza di densità e dalla forza di gravità, la massa d’aria si muove bruscamente dall’alto verso il basso all’interno della cellula temporalesca, fino a raggiungere perpendicolarmente il suolo, per poi propagarsi orizzontalmente in tutte le direzioni - spiega Bonina- Quando tale fenomeno si abbatte sui centri abitati – come nel caso di ieri – i danni possono rivelarsi ingenti e le temperature possono crollare di 8-10°C nel breve volgere di pochi minuti". 

RADAR della Protezione Civile, ore 15:35: la linea temporalesca è ormai prossima a Catania-2

Il sistema temporalesco che ha raggiunto Catania, e da lì a poco anche i comuni del versante ionico dell’Etna, tra le 15:30 e le 15:50, è stato preannunciato da una spettacolare "shelf cloud": una nube dalla peculiare forma a mensola che rappresenta una chiara evidenza di forti correnti ascensionali e moti rotatori. "In città il temporale ha scaricato in pochi minuti dai 15 ai 30 mm di pioggia, apportando diffusi allagamenti; i danni più rilevanti a tralicci, balconi, alberi e strutture leggere, tuttavia, sono stati innescati dalle violente raffiche di vento in uscita dal temporale, stimate tra i 70 e i 100 km/h". 

Ma gli esperti di 3bmeteo.com escludono dunque l’ipotesi tromba d’aria. "Le raffiche di downburst sono lineari e possono avere un’estensione di diversi chilometri (lo dimostrano i danni diffusi non solo a Catania, ma anche nei vicini paesi etnei), mentre i tornado sono intensi vortici d’aria, dalla peculiare forma conica, di estensione assai più ridotta (diametro tra 50 e 500 m). Si tratta, in definitiva, di fenomeni assai diversi per genesi ed evoluzione e che avvengono a scala differente, sebbene con effetti talvolta non dissimili", conclude il meteorologo.

Downburst-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun "tornado" ma "downburst": ecco il fenomeno temporalesco che si è abbattuto su Catania

CataniaToday è in caricamento